Data ultima modifica: 20 Aprile 2021

COMUNICATO STAMPA

Ciampino 20 aprile 2021 – Il Comune di Ciampino ha rilevato la presenza di alcuni cartelli anonimi fissati sugli alberi delle aree cani, che riportano informazioni false sulle intenzioni dell’Amministrazione comunale riguardo all’utilizzo delle aree dedicate ai cani ed in particolare quella di Parco Aldo Moro. In proposito si tiene a precisare quanto segue:

L’Amministrazione non intende affatto ridurre la quantità, né tantomeno la qualità, delle aree dedicate ai cani.

L’Amministrazione intende invece organizzare al meglio dette aree, garantendo le migliori condizioni di sicurezza per tutti i cani e per la tranquillità dei proprietari. Infatti la volontà dell’Amministrazione è quella di aggiungere, in tutte le aree cani di adeguate dimensioni come quella di Parco Aldo Moro un ambito riservato ai proprietari di cani di taglia piccola che desiderano una maggiore sicurezza per il loro animale. Tutto questo in aggiunta, e senza nulla togliere alla rimanente parte dell’area che resterà aperta, come già avviene, ai cani di qualunque taglia. In questo modo il Comune vuole dare l’opportunità ai proprietari di cani di taglia piccola, sicuramente più vulnerabili, la possibilità di condurre in serenità il proprio cane evitando il rischio che un cane di taglia piccola possa essere aggredito da un cane di taglia grande.

L’Amministrazione coglie l’occasione per rammentare alla cittadinanza che a Ciampino, oltre all’area di Parco Aldo Moro, vi sono altre aree cani diffuse sul territorio cittadino: via Bleriot e nel Parco Piccolo Principe, per le quali è in programma, nonostante i limiti angusti del bilancio comunale, il miglioramento sia dello stato di manutenzione, che della qualità e quantità delle attrezzature, incluse le eventuali fontanelle mancanti.

Vale la pena di sottolineare che nel programma dell’Amministrazione è prevista la realizzazione di un rifugio per gli animali (abbandonati e randagi) e di un cimitero ad essi dedicato, oltre ad una nuova area cani che verrà creata all’interno del comparto G5 di prossima realizzazione. Su questi programmi, nella fase decisionale, verrà avviato il confronto con i cittadini e le associazioni animaliste presenti sul territorio, per acquisire da essi idee e suggerimenti utili.

[Voti: 1    Media Voto: 3/5]

Allegati