Data ultima modifica: 26 Aprile 2021

26/04/2021: PRECISAZIONI PER LE ATTIVITA’ DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE. Con riferimento a quanto indicato nell’avviso del 25/04/2021 di seguito riportato, si rendono necessarie le presenti indicazioni con riferimento alle attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (bar, ristoranti, ecc.). Tutti gli esercizi pubblici, SENZA ALCUNA DISTINZIONE, possono ospitare i clienti ESCLUSIVAMENTE ALL’APERTO DALLE ORE 05.00 ALLE ORE 22.00. Per i BAR NON E’ CONSENTITA LA SOMMINISTRAZIONE AL BANCO, MENTRE RESTA PERMESSA LA VENDITA PER ASPORTO FINO ALLE ORE 18.00, OLTRE ALLA SOMMINISTRAZIONE AL TAVOLO FINO ALLE 22 (Esclusivamente per le attività con codice ATECO PREVALENTE 56.3). La ristorazione negli alberghi è permessa per i soli clienti che vi alloggiano. – Sull’UTILIZZO DELL’AREA ESTERNA, SIA PRIVATA CHE PUBBLICA, nel caso in cui non era stata precedentemente autorizzata è necessaria SPECIFICA COMUNICAZIONE ALL’UFFICIO ATTIVITA’ PRODUTTIVE. 

25/04/2021: da LUNEDI’ 26/04/2021 Lazio zona GIALLA: in vigore da domani le nuove regole stabilite nel Decreto Legge 22 aprile 2021, n. 52, pubblicato sulla G.U., Serie Generale n. 96 del 22/04/2021, avente ad oggetto “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19“. Il Decreto “RIAPERTURE”, nel richiamare la Delibera del Consiglio dei Ministri con la quale è stato prorogato al 31/07/2021 lo stato di emergenza sanitaria da COVID-19, in sintesi prevede: 1) Conferma l’obbligo di indossare la mascherina, il mantenimento delle distanze e la raccomandazione di lavare o igienizzare spesso le mani. 2) Per quanto riguarda gli spostamenti, dal 26/04/2021 sono consentiti gli spostamenti tra Regioni o Province autonome che si trovano in zone gialle o bianche mentre è consentito spostarsi da una Regione ad un’altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni, per coloro che sono muniti di specifica certificazione (avvenuta vaccinazione, guarigione dall’infezione o stato di negatività a test molecolare o antigenico rapido). A partire dal 1° maggio al 15 giugno, in zona gialla e arancione è consentito andare a trovare parenti o amici. 3) Con riferimento all’attività didattica, dal 26 aprile e fino alla fine dell’anno scolastico, si torna in classe anche con riguardo alle scuole superiori, dove la presenza è garantita dal 50% al 75% in zona rossa e dal 70% al 100% in zona gialla e arancione. Per l’Università nelle zone gialle e arancioni dal 26 aprile a 31 luglio le attività si svolgono in presenza, mentre nelle zone rosse si raccomanda di favorire in modo particolare la presenza degli studenti del primo anno. 4) Riguardo alle attività di ristorazione (bar e ristoranti), dal 26 aprile è possibile la somministrazione a pranzo e cena, nella fascia oraria fra le ore 05.00 e le ore 22.00 (al momento orario massimo per rientrare presso la propria abitazione per inizio del coprifuoco), purchè all’aperto. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone, salvo che siano tutti conviventi. La somministrazione all’interno delle verande è comunque consentita a condizione che si proceda all’apertura di almeno due pareti perimetrali. Resta esclusa la possibilità per gli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande con consumazione al banco. Restano inoltre confermate le regole relative a servizi di consegna a domicilio (senza limite orario) e take away fino alle ore 22.00ad eccezione degli esercizi con codice ATECO 56.3 (bar, pub, birrerie, caffetterie, enoteche), ai quali è consentito solo fino alle ore 18.00. Resta in vigore il divieto di consumazione sul posto o nelle immediate vicinanze del locale. 5) Per quanto riguarda gli spettacoli, dal 26 aprile riaprono al pubblico cinema, teatri, sale concerto e live club. I posti a sedere sono preassegnati ad una distanza minima di un metro. La capienza massima consentita è pari al 50% di quella autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto (con possibilità di avere specifica autorizzazione in deroga). Restano confermate le regole che vietano lo svolgimento delle attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati. 6) A partire dal 26/04/2021 è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, anche di contatto. Dal 15/05/2021 riaprono le piscine all’aperto e dal 01/06/2021 riaprono le palestre. E’ comunque interdetto l’uso di spogliatoi, ove non diversamente stabilito dalle linee guida. 6) Nelle giornate festive continueranno a rimanere chiusi i centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali, con eccezione delle attività che vendono beni di primaria necessità (farmacie, presidi sanitari, generi alimentari, ecc.). 7) Restano sospese le attività delle sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò. 8) Permane il divieto di feste nei luoghi chiusi o all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose. 8) A partire dal 15/06/2021 sarà consentito lo svolgimento in presenza di fiere. Dal 1° luglio saranno consentiti convegni e congressi. INFO: scrivete una mail all’indirizzo info@polizialocaleciampino.it – Le FAQ del Governo: pagina web – (Allegati: Decreto Legge 52/2021: 2021.Coronavirus 20210422 DL 22.04 )

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati