Data ultima modifica: 26 Agosto 2021

Dopo l’attacco kamikaze di oggi a Kabul, informativa sull’Afghanistan in Consiglio dei ministri per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che ha illustrato il ‘Piano italiano per il popolo afghano’. “Nelle prossime ore – avrebbe detto a quanto si apprende – si concluderanno le operazioni di evacuazione, occorre ora elaborare la ‘fase 2’, con una prospettiva di breve e medio periodo, che dovrà avere natura ordinata, strutturata e strategica. Il Ministero degli Esteri è pronto a coordinare la definizione di ‘un Piano italiano a sostegno del popolo afghano’, alla cui articolazione abbiamo già iniziato a lavorare e che intendiamo finalizzare nei prossimi giorni”.  “La Farnesina – ha proseguito il ministro – è pronta quindi ad avviare una Cabina di Regia Interministeriale sull’Afghanistan, a livello di Alti funzionari, che coinvolga tutte le Amministrazioni interessate dall’intero arco di iniziative che vogliamo varare. È fondamentale che ogni Amministrazione possa contribuire”. “Dobbiamo avere l’obiettivo di garantire un ruolo internazionale di primo piano per l’Italia sul dossier afghano”, avrebbe detto ancora, continuando: “In questi giorni abbiamo ricevuto numerose manifestazioni di disponibilità ad aiutare il popolo afghano provenienti da Amministrazioni comunali, regionali ed espressioni del territorio”. “Nessun nostro connazionale è rimasto coinvolto negli attacchi registrati oggi a Kabul. Desidero ringraziare i militari e i diplomatici italiani per il loro coraggio e il loro impegno”, ha poi scritto in una nota il ministro. “Al tempo stesso – prosegue – esprimo cordoglio per chi ha perso la vita e vicinanza ai feriti. L’Italia condanna fermamente questi attacchi. Continueremo a lavorare con i partner internazionali a favore del popolo afghano”, conclude Di Maio. Dovrebbe decollare domani all’alba l’ultimo volo italiano da Kabul per riportare a Roma i profughi afghani. Lo apprende l’Adnkronos da fonti della Difesa. Intanto, stasera presso l’aeroporto romano di Fiumicino è previsto l’arrivo di ulteriori 2 voli: 1 velivolo KC-767 dell’Aeronautica Militare con 191 persone a bordo e un C-17 con altri 371 passeggeri. Sono 4.832 i cittadini afghani evacuati dal Paese asiatico dall’inizio dell’operazione Aquila.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]