Data ultima modifica: 29 gennaio 2018
ADESIONE ALLA MANIFESTAZIONE  “ONE BILLION RISING – NO MORE VIOLENCE! STAND UP AND DANCE” 

È stata approvata ieri in Consiglio comunale, a larghissima maggioranza, la convenzione “No More!”, contro la violenza sulle donne.

Salutiamo con sincero apprezzamento questo atto politico contro la violenza sulle donne, che è stato solennemente mantenuto, e ringraziamo di questo, in particolare, le consigliere che se ne sono fatte carico fino in fondo”, così si è espressa la Presidente della Consulta per le Pari Opportunità, Maria Tagliente.

Dunque, una grande vittoria di civiltà condivisa da maggioranza e minoranza. Ma, durante il pubblico consesso del 15 maggio, non è stata soltanto sottoscritta la convenzione “No More!”, è stato evidenziato, anche, l’impegno dell’Amministrazione ad affiggere le targhe con l’iscrizione: “Ciampino, città contro ogni violenza” e la promessa pubblica di un finanziamento in bilancio, finalizzato a progetti educativi per l’anno 2014.

La sottoscrizione della convenzione ha permesso l’accoglimento delle istanze contenute nel testo della convenzione stessa, in cui si sancisce che la “violenza maschile sulle donne non è una questione privata ma politica ed è un fenomeno di pericolosità sociale per donne e uomini, bambine e bambini”. Un problema trasversale che non fa distinzioni di classe sociale, ma che riguarda la società nel suo insieme.

Il lavoro fin qui svolto dalla Consulta – afferma, ancora, la Presidente della Consulta – non poteva esimersi dal chiedere che venissero prese della posizioni nette contro ogni forma di violenza. Noi siamo convinti che soltanto un radicale cambiamento culturale, potrà, nel tempo, attraverso progetti educativi mirati, apportare quelle modifiche nel rapporto uomo donna, in grado di farci dire: Non più!”.

Un percorso ad ostacoli, che soltanto l’attenzione da parte delle istituzioni potrà riuscire a rendere meno faticoso. Il contrasto della violenza sulle donne, infatti, “consiste in un cambiamento radicale di cultura e mentalità” – ha aggiunto l’Assessore alle Pari Opportunità, Anna Rita Fraioli – ovvero, in una nuova prospettiva attraverso cui guardare la diversità. Diversità di sesso, di opinioni, di gusti sessuali, di prospettive. È, infatti, in questa direzione che va la richiesta della consulta di iscrivere sulle targhe pubbliche ciampinesi “Ciampino, città contro ogni violenza”.  Affinché sia chiaro a tutti i cittadini che la violenza, in ogni sua forma, è stigmatizzata, in primis, dalle istituzioni.

I giovani non hanno bisogno di prediche, i giovani hanno bisogno, da parte degli anziani, di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo”, recependo la frase pronunciata dall’indimenticabile Sandro Pertini, diventa chiaro che la politica necessita di una svolta culturale che tenga conto della responsabilità di proporre modelli e progetti ai giovani.

Per riuscire a cambiare rotta, per dare un senso a quel “non più” che, tutti, oggi, ci auspichiamo.

Comunicato a cura di CRISEO Farida
Consulta per le PP.OO. (link url).
LA CONSULTA PP..OO. PORTA IN CONSIGLIO LA CONVENZIONE “NO MORE. MAI PIU’ VIOLENZA CONTRO LE DONNE (link url).
ADESIONE ALLA MANIFESTAZIONE “ONE BILLION RISING – NO MORE VIOLENCE! STAND UP AND DANCE” (link url).
Iscriviti alla newsletter istituzionale (link url).
Iscriviti al nuovo servizio Ciampino Informa (link url).

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati