Data ultima modifica: 18 Aprile 2022

(Adnkronos) –
Il Verona vince 2-1 sul campo dell’Atalanta nel match valido per la 33esima giornata della Serie A. La squadra di Tudor gioca un’ottima partita e si porta a casa i tre punti grazie ai gol di Ceccherini al 47′ e all’autorete di Koopmeiners al 55′. Non basta ai nerazzurri la rete del giovanissimo Scalvini all’82’. Per l’Atalanta che resta ferma a 51 punti in campionato è la terza sconfitta consecutiva in campionato. Il Verona sale invece a 48 avvicinando proprio la Dea.  
LA PARTITA – Il tecnico del Verona Igor Tudor per la sfida recupera Barak e lo schiera nel tridente offensivo insieme a Caprari alle spalle di Simeone. Mentre l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini si affida al tridente composto da Boga, Malinovskyi e Zapata. In panchina Muriel e Pessina. Al 6′ subito pericolosa l’Atalanta con Zapata che pesca bene Malinovskyi con un passaggio filtrante, l’ucraino rientra sul mancino ma trova la pronta risposta di Montipò. La replica del Verona arriva al 24′ con Lazovic che serve una palla al bacio sul secondo palo, Faraoni sbuca da dietro e in scivolata va a colpire il montante. I nerazzurri arretrano e il Verona spinge senza sosta. Al 26′ Caprari calcia la punizione dal limite e va a toccare la parte alta della traversa. Passa un minuto e la squadra di Tudor sfiora ancora il gol: al 27′ Simeone si libera bene su una palla in profondità e impegna seriamente Musso sul primo palo.  La Dea reagisce al 37′ con Koopmeiners che serve Zapata, che di prima intenzione gira verso la porta e va ad un passo dalla rete del vantaggio. Rete che arriva però per il Verona: al 47′ Simeone supera Musso con lo scavetto, Ceccherini tutto solo nel cuore dell’area piccola insacca in rete di testa e porta avanti il Verona. In pieno recupero l’Atalanta sfiora il pari, al 49′ Demiral non trova il pallone Zapata ne approfitta ma trova una deviazione e la sfera termina a lato. Ad inizio ripresa il Verona raddoppia. Triangolo tra Tameze e Ilic, che penetra in area e costringe Musso alla deviazione miracolosa in uscita ma il pallone carambola sfortunatamente su Koopmeiners ed entra in rete per lo 0-2. La squadra di Gasperini accusa il colpo e rischia il tracollo poco dopo. Al 59′ azione corale degli ospiti ma Lazovic si divora il gol davanti a Musso. Dopo lo sbandamento l’Atalanta si riprende e cerca di rientrare in partita. Al 65′ sugli sviluppi di un corner battuto da Muriel, Palomino schiaccia di testa ma Montipò si distende e salva.  All’81’ ancora Verona vicina al tris: Lasagna appena entrato si libera bene dalla marcatura e lascia partire un tiro che va a sbattere sul palo. Ancora salvo Musso. Passa un minuto e l’Atalanta riapre la sfida: all’82’ sul cross di Zappacosta, Scalvini si inserisce bene in area e deposita di testa in rete il pallone dell’1-2. Forcing finale della Dea che sfiora il pari all’86’, Zapata fa nascere l’azione, Zappacosta va a colpire di controbalzo con il destro ma il tiro sfiora l’incrocio. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]