Data ultima modifica: 3 Aprile 2020

Da venerdì 3 aprile 2020 ai sensi dell’Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 658 del 29/03/2020 e della Delibera di Giunta Regione Lazio n.138 del 31/03/2020, i cittadini del Comune di Ciampino potranno fare richiesta dei buoni spesa e dei beni di prima necessità per fronteggiare le esigenze primarie legate al fabbisogno alimentare determinate da situazioni di contingente indigenza economica derivante da emergenza COVID-19.

Possono accedere alle misure le persone residenti nel Comune di Ciampino e le persone senza fissa dimora che si trovano nel territorio comunale.

La platea dei beneficiari, persone e nuclei familiari in condizione di indigenza o necessità, con priorità per quelli non assegnatari di sostegno pubblico può essere così composta: soggetti già seguiti dai servizi sociali che non usufruiscono di prestazioni assistenziali (RdC, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, CIG), oppure che usufruiscono di prestazioni non significative dal punto di vista del reddito; soggetti che hanno perso il lavoro; soggetti che hanno sospeso o chiuso attività e non hanno liquidità per il proprio sostentamento; soggetti con lavori intermittenti e comunque tutti quei soggetti, compresi quelli temporaneamente domiciliati nel Comune, che non riescono, in questa fase  dell’emergenza covid-19, ad acquistare generi alimentari e/o beni di prima necessità alimentare.

Al fine di attestare lo stato di bisogno o necessità, ancorché temporaneamente legato alla situazione emergenziale in atto, il beneficiario dovrà presentare apposita autocertificazione (modello allegato), sotto la propria responsabilità, anche penale, corredata di documento d’identità. Per ogni nucleo familiare l’autocertificazione può essere presentata da un solo componente.

L’autocertificazione nello specifico dovrà attestare la condizione di indigenza o necessità della persona o del nucleo familiare dovuta ad insufficienza o perdita della principale fonte di reddito.

L’autocertificazione comprenderà anche:

  • dichiarazione di sussistenza di altri eventuali sussidi percepiti dal nucleo familiare, di provenienza statale, regionale e/o comunale;
  • dichiarazione di non avere disponibilità economiche, per se e/o proprio nucleo familiare su conti correnti bancari, postali, etc complessivamente superiori ad € 3.000,00;
  • dichiarazione delle proprietà immobiliari.

L’amministrazione provvederà a verifiche a campione sulle dichiarazioni ai sensi dell’art 11 DPR 445/2000.

I criteri di priorità ai fini dell’assegnazione possono essere così determinati:

  • Condizione di indigenza o di necessità individuata dai servizi sociali;
  • Numerosità del nucleo familiare;
  • Presenza di minori;
  • Situazioni di fragilità recate dall’assenza di reti familiari e di prossimità;
  • Situazioni di marginalità e di particolare esclusione.

I buoni spesa possono essere erogati attraverso appositi voucher del valore di € 10,00 e €  5,00 cadauno.

 L’importo del buono spesa tiene conto della composizione del nucleo familiare secondo la seguente tabella:

Composizione del nucleo familiare

Nucleo composto da 1 persona           € 150,00

Nucleo composto da 2 persone           € 250,00

Nucleo composto da 3 persone           € 350,00

Nucleo composto da 4 persone           € 400,00

Nucleo composto da 5 persone           € 500,00

Per i nuclei familiari formate da oltre 5 persone si prevede un incremento di € 30,00 per ogni ulteriore componente.

Il beneficio sarà erogato fino all’esaurimento dell’importo stabilito.

Sono riconosciute le spese medicinali fino ad un massimo di € 100,00 con riguardo alla situazione di disagio economico

Nel caso il nucleo familiare in situazione di contingente indigenza economica derivante dalla emergenza epidemiologica Covid-19 con i requisiti di cui sopra risulti possessori di un cane o di un gatto sarà prevista l’erogazione di un buono spesa per soddisfare le necessità alimentari dell’animale nelle seguenti modalità:

cane taglia piccola (peso inferiore a 10 Kg) importo € 15,00

cane taglia media (peso tra 10 e 25 Kg) importo  € 20,00

cane taglia grande (peso oltre 25 e fino a 45 Kg) importo € 25,00

cane taglia gigante (peso oltre 45 Kg) importo € 30,00

gatto: importo € 15,00.

Per il riconoscimento di detto importo il richiedente dovrà presentare:

copia del libretto sanitario e del microchip per i cani

copia del libretto sanitario per i gatti.

L’erogazione del buono spesa viene riconosciuto per non più di due animali per nucleo familiare.

L’autocertificazione può essere presentata:

  • tramite posta elettronica semplice (e-mail) indirizzata a:

segretariatosocialeciampino@comune.ciampino.roma.it

pisaturo@comune.ciampino.roma.it

oppure

  • tramite posta elettronica certificata (PEC),

al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.ciampino.roma.it

Sono a disposizione i seguenti numeri telefonici per chiunque abbia bisogno di chiarimenti o abbia difficoltà a compilare la domanda online potrà rivolgersi telefonicamente ai seguenti numeri telefonici:

06/79097309

06/79097324

06/79097453

06/79097213

i numeri  del Telefono Amico (3387262396, 3356383407),

il Segretariato Sociale (06/79097315) o tramite la seguente mail: segretariatosocialeciampino@gmail.com

I buoni potranno essere spesi presso le attività commerciali presenti nell’apposito elenco pubblicato sul sito istituzionale www.comune.ciampino.roma.it

Clicca qui per consultare la lista aggiornata delle attività commerciali che accettano i Buoni Spesa

Si ricorda che il Comune di Ciampino, al fine di fornire un aiuto concreto a tutti i cittadini, nel limitare gli spostamenti per contrastare l’emergenza da diffusione del contagio da COVID-19, ha reso disponibile la prenotazione e consegna dei pasti a domicilio per un importo di € 5,00.

Avviso pubblico erogazione buoni spesa

Comune di Ciampino – Modulo Autocertificazione buoni spesa COVID 19

 

[Voti: 41    Media Voto: 2.2/5]

Allegati