Data ultima modifica: 5 Maggio 2021

“Quello che Facebook, Twitter e Google hanno fatto è una vergogna e un imbarazzo per il Paese”. E’ quanto afferma Donald Trump dopo che il comitato di controllo di Facebook ha deciso di confermare il bando dell’ex presidente dalla piattaforma, stabilendo che la decisione potrà essere rivista tra sei mesi. “”La libertà di parola è stata tolta al presidente degli Stati Uniti – ha aggiunto Trump nel suo comunicato – perché i pazzi estremisti di sinistra hanno paura della verità, ma la verità viene sempre fuori, più grande e più forte di prima”. “I social media corrotti devono pagare un prezzo politico e non deve essere più permesso loro di distruggere e decimare il nostro processo elettorale”. “Il popolo di questo Paese non tollererà questa cosa” conclude l’ex presidente.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]