Data ultima modifica: 6 Agosto 2020

E’ di almeno 137 morti e 5.000 feriti il nuovo bilancio – ancora provvisorio – delle vittime delle esplosioni che martedì hanno devastato parte di Beirut. Lo ha reso noto il ministero libanese della Salute, come riferiscono le tv satellitari arabe precisando che i soccorritori continuano a cercare i dispersi. Gli sfollati sono almeno 300mila.  Nel frattempo nella capitale libanese è arrivato il presidente Emmanuel Macron, per una visita decisa per esprimere la solidarietà della Francia. A ricevere Macron all’aeroporto c’era il presidente libanese Michel Aoun. Ua fonte dell’Eliseo ha riferito che la visita del capo di stato francese servirà a “valutare le necessità di coloro che stanno operando sul terreno” per garantire che gli aiuti francesi siano i più efficaci possibile. “Il Libano non è solo”, ha scritto in un tweet in francese e in arabo Macron appena atterrato. La Francia ha già inviato una squadra di soccorritori e un’unità medica mobile. Nell’esplosione di martedì è morto un cittadino francese e altri 24 sono rimasti feriti.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]