Data ultima modifica: 13 Agosto 2020

Sono più di seimila le persone arrestate in Bielorussia in seguito alle proteste seguite alla rielezione del presidente Alexander Lukashenko. Lo riferiscono le autorità locali, come riporta la Cnn, aggiungendo che un uomo di 25 anni ha perso la vita negli scontri. “Più di seimila persone sono state arrestate negli ultimi tre giorni, compresi minori, in quella che è una chiara violazione del diritto umanitario internazionale”, ha dichiarato Michelle Bachelet, alto commissario Onu per i diritti umani. Migliaia i manifestanti in piazza da sabato, quando gli exit poll hanno iniziato a dare la riconferma con l’80 per cento dei voti di Lukashenko, al potere da 26 anni. Anche una cinquantina di giornalisti tra le persone arrestate o ferite, secondo il Sindacato della stampa della Bielorussia. Tra loro anche il free lance italiano Claudio Locatelli. L’Unione Europa ha parlato di un uso ”sproporzionato” della forza. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]