Data ultima modifica: 1 Marzo 2022

(Adnkronos) –
Sono in continuo e costante aumento anche gli espositori esteri alla Quarta edizione del Gic, le Giornate Italiane del Calcestruzzo – Italian Concrete Days, la più grande manifestazione anche a livello europeo dedicata al comparto, in programma a Piacenza Expo dal 28 al 30 aprile 2022. Una partecipazione che testimonia l’interesse anche oltre confine per la tre giorni dedicata specificamente alle macchine, alle attrezzature e alle tecnologie per la filiera del calcestruzzo, la prefabbricazione, ma anche alla demolizione delle strutture in cemento armato, al riciclaggio e trasporto degli inerti, alle pavimentazioni continue e ai massetti.  «Grazie alla presumibile diminuzione dei contagi che ha sempre caratterizzato il periodo primaverile», sottolinea Fabio Potestà della Mediapoint Exhibitions, organizzatrice del Gic, «per questa quarta edizione, finalmente in presenza, prevediamo un notevole flusso di visitatori provenienti anche dall’estero. Il GIC costituirà, infatti, la prima manifestazione fieristica dell’anno a livello europeo dedicata alla filiera del calcestruzzo, durante la quale gli operatori potranno prendere visione dei numerosi nuovi modelli di macchine e attrezzature che verranno presentate in anteprima ad un pubblico qualificato».  Un interesse confermato anche dall’adesione di tutte le più importanti associazioni di categoria, italiane ed estere. Complessivamente sono infatti 63 i patrocini già raccolti dal GIC, tra i quali spiccano quelli di: Associazione Nazionale Industrie Manufatti Cementizi (Assobeton), Associazione dei Porti Italiani (Assoporti), Associazione Tecnico Economica del Calcestruzzo Preconfezionato (Atecap), Federazione della Filiera del Cemento, del Calcestruzzo, dei Materiali di base, dei Manufatti, Componenti e Strutture per le Costruzioni delle Applicazioni e delle Tecnologie ad essa connesse nell’ambito della Filiera sopra indicata (Federbeton) e l’ Associazione Nazionale Demolizione ed Economia Circolare per le Costruzioni (Nadeco).  E non mancano certo i patrocini delle associazioni d’oltre confine, come testimoniano quelli dell’European Association for Construction Repair, Reinforcement and Protection (Acrp), European Demolition Association (Eda), dell’Asociation Espanola de Pavimentos Continuos (Aepc) e della Asociation de Fabricantes de Encofrados y Cimbras (Afeci). Ma il GIC può vantare anche il patrocinio di ben due ministeri: ultimo arrivato quello del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che va ad aggiungersi a quelli già concessi da Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Conferenza delle Regioni e Provincie Autonome, Regione Emilia Romagna e Comune di Piacenza.  Durante i tre giorni del Gic sono inoltre in programma convegni, dibattiti e incontri che verteranno, in particolare, sui tre macro-temi al centro delle cronache e del dibattito politico: le prospettive e le problematiche del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza; il rincaro dei costi di energia e materie prime; sicurezza sul posto di lavoro. Come tradizione si terrà collateralmente al Gic l’evento Icta-Italian Concrete Technology Awards, la premiazione delle aziende, degli imprenditori e dei professionisti italiani del settore che si sono dimostrati particolarmente meritevoli negli ultimi 36 mesi. L’assegnazione degli Icta 2022 avverrà quest’anno direttamente all’interno di Piacenza Expo nella serata di Giovedì 28 Aprile – giorno di apertura della manifestazione – e, al termine delle cerimonie di premiazione, prenderà avvio il “GIC by Night”, ovvero l’apertura del quartiere fieristico, durante la quale gli espositori potranno incontrarsi tra di loro e con la loro clientela più selezionata, in un’atmosfera conviviale e corroborati da buffet eno-gastronomici e intrattenimenti di vario genere.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]