Data ultima modifica: 25 Novembre 2020

E’ ancora aperta la partita sul commissario alla sanità calabrese. Al Consiglio dei ministri l’argomento non è stato ancora affrontato, ma il Cdm sarebbe slittato quasi di tre ore proprio per sbrogliare il nodo commissario dopo il valzer di nomi degli ultimi giorni. La corsa per ripianare i conti alla sanità calabrese, spiegano fonti di governo all’Adnkronos, in questo momento è a due: da un lato Narciso Mostarda, il medico che dirige la Asl Roma 6, dall’altro l’ex prefetto di Firenze Luigi Varratta. Si punta a chiudere nel Cdm di questa sera. Soprattutto, in passato, Varratta è stato anche Prefetto a Reggio Calabria, una realtà dunque quella calabrese che non gli è affatto estranea. La nomina del commissario avrebbe comunque generato non poche divisioni nel governo. Non sfugge ai 5 Stelle, infatti, che Mostarda nel 2009 è stato assessore in quota Pd al Comune di Frosinone. Il Consiglio dei ministri è stato sospeso dopo poco meno di due ore dall’avvio. Sono in corso, viene spiegato da fonti di governo, riunioni ristrette sulla nomina. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]