Data ultima modifica: 10 Dicembre 2021

“Non credo ci sia nessuna esigenza dei Cinquestelle in Italia, penso che prima Luigi Di Maio, nella versione gilet giallo, fosse inutile e dannoso. Ora è solo inutile. Perché dobbiamo avere i 5S?”. Se lo chiede al programma di Rai Radio1 ‘Zapping’, Carlo Calenda, leader di Azione. Dobbiamo avere i Cinquestelle perché sono in tanti ad averli votati. “Si, in questo Parlamento”, replica Calenda che aggiunge: ”Nelle ultime amministrative, però, tutte le loro liste nei capoluoghi di provincia hanno preso meno voti della mia lista a Roma”. Quindi secondo lei non ci può essere un ‘campo largo’ se dentro ci sono i Cinquestelle? “No, no”, taglia corto per poi spiegare: “E poi loro non esistono più: hanno un pezzo di Conte che si odia con Di Maio; Grillo che bastona Conte. Mi piacerebbe fare un confronto con loro ma non ci si riesce mai”. Quindi lei con chi si alleerebbe? “Penso -assicura Calenda- che ci voglia un’alleanza larghissima, ma una cosa è un’alleanza di governo, come quello in cui siamo oggi. Un’altra è un’alleanza politica, che replichi il modello delle alleanze ‘contro’, col comune denominatore contro la destra o la sinistra”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]