Data ultima modifica: 4 Febbraio 2011

Alloggi Militari

Ciampino, 4 febbraio 2011
Il 19 gennaio scorso alla città militare della Cecchignola si è svolto l’incontro con gli inquilini di Roma e Provincia interessati dall’operazione di vendita delle case portato avanti dal Ministero della Difesa.

Al convegno, presieduto dal Segretario del Sindacato Casadiritto, Sergio Boncioli, è intervenuta l’Assessore al Patrimonio del Comune di Ciampino, Gabriella Sisti, che ha espresso preoccupazione per l’operato del governo nei confronti degli inquilini delle case militari a cui dal 1 Gennaio 2011 verrà applicato un canone di mercato non ancora quantificato e che potrebbe condurre ad uno sfratto coatto nel caso in cui le famiglie non dovessero essere in grado di pagarlo.

“Siamo di fronte ad un provvedimento allarmante – ha affermato Gabriella Sisti – aggravato dalla cancellazione nel decreto mille proroghe dell’articolo relativo alla proroga degli sfratti. Il nostro Comune, che si è già attivato da tempo istituendo una serie di tavoli tecnici con i rappresentanti delle Istituzioni Nazionali, ha da sempre riservato attenzione al fenomeno dell’emergenza abitativa. L'anno scorso, infatti, abbiamo rinnovato – ha concluso l'Assessore – il provvedimento sui canoni di affitto calmierati e abbiamo convocato d’urgenza un tavolo con le sigle sindacali per sostenere la causa di tutti coloro che si ritrovano vittime di questi improvvisi ed ingiusti sfratti”.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati