Municipio: Largo Felice Armati, 1 00043 Ciampino (RM) (+39) 06.79097.1 protocollo@pec.comune.ciampino.roma.it

Categoria: fatti/esteri

Coronavirus, Trump: “Tasso mortalità sceso di 10 volte” 

“Il tasso di mortalità è sceso di 10 volte!”. Lo ha scritto in un tweet il presidente americano, Donald Trump, riferendosi ai decessi causati negli Usa dalla pandemia di coronavirus.  

Trump ha allo stesso tempo assicurato che farà “pressione” sui governatori perché in autunno riaprano le scuole, sottolineando che il Paese “è in una buona posizione” per quanto riguarda la pandemia di coronavirus, nonostante l’aumento dei casi e il record di oltre 60mila nuovi contagi nelle ultime 24 ore. 

“Faremo molta pressione sui governatori e sul mondo intero per riaprire le scuole, per tenerle aperte”, ha detto Trump durante un evento alla Casa Bianca in cui ha insistito sul fatto che la sua Amministrazione “spera che la maggior parte delle scuole riapriranno”. 

 

Coronavirus, a Pechino secondo giorno senza nuovi casi 

Per il secondo giorno consecutivo Pechino non ha registrato nuovi casi di trasmissione locale di Covid-19. Lo hanno comunicato le autorità sanitarie cinesi, a quasi un mese dall’allarme scattato per un nuovo focolaio di coronavirus nella capitale cinese. Il bollettino resta così fermo a 335 contagi dall’11 giugno. La Commissione sanitaria della città ha indicato inoltre che non si sono registrati nuovi casi di soggetti asintomatici, mentre 13 persone sono state dimesse dall’ospedale. 

Usa, Biden vince primarie democratiche in New Jersey e Delaware 

L’ex vice presidente Joe Biden ha vinto le primarie democratiche in New Jersey e Delaware. Secondo quanto riferito dai media americani, nel New Jersey Biden ha superato con oltre l’87% dei voti il suo sfidante Bernie Sanders. In questo Stato le primarie si sono svolte attraverso il voto per posta a causa della pandemia di coronavirus. Netta affermazione dell’ex vice presidente anche nel Delaware (dove in passato è stato eletto senatore due volte), con circa il 90% dei consensi.  

Bolsonaro positivo al coronavirus: “Sto bene” 

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha annunciato in diretta tv di essere risultato positivo al Covid-19. Bolsonaro con indosso la mascherina ha annunciato i risultati del tampone a un gruppo di giornalisti. “Mi sento perfettamente bene”, le parole del 65enne presidente a Cnn Brasil, Record e Tv Brasil. Come riferisce il quotidiano Folha, Bolsonaro si è sottoposto all’esame dopo aver avvertito sintomi lievi, tra tosse e febbre bassa. In una nota, il ministero delle Comunicazioni ha evidenziato che lo stato di salute del presidente è “buono”. 

Le voci su una possibilità positività del presidente brasiliano si rincorrevano già da alcune ore dopo che lo stesso Bolsonaro aveva detto di avere i sintomi del Covid-19. Il presidente, che ha compiuto 65 anni a marzo, aveva dichiarato di avere 38° C di febbre e una saturazione di ossigeno nel sangue del 96%, spiegando che stava assumendo idrossiclorochina. A causa dei sintomi erano stati annullati gli impegni in programma per il resto della settimana.  

Mantenendo un’abitudine praticamente quotidiana, Bolsonaro ha comunque incontrato i sostenitori nel giardino del Palácio da Alvorada, residenza ufficiale del presidente. 

 

 

Usa, abbattuta la statua di Colombo a Baltimora /Video 

Manifestanti hanno divelto la statua di Cristoforo Colombo a Baltimora, sulla costa est degli Stati Uniti, in quello che è l’ultimo episodio della campagna per abbattere statue e monumenti considerati “razzisti” o “imperialisti” nell’ambito delle proteste iniziate a fine maggio dopo l’uccisione dell’afroamericano George Floyd durante un fermo di polizia a Minneapolis. 

Le immagini pubblicate dal ‘Baltimore Sun’ mostrano alcune persone rovesciare la statua del navigatore genovese, considerato un colonizzatore e uno sterminatore di nativi americani, con l’aiuto di corde nel quartiere di Little Italy. 

Coronavirus, aumento record dei casi in India  

Aumento record dei casi di Covid-19 in India. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono stati registrati 24.850 casi in più, l’aumento più forte finora. Nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 613 morti. Complessivamente il bilancio delle vittime dall’inizio dell’emergenza coronavirus in India si attesta a 19.268 mentre il numero dei casi ammonta a 673.165. Secondo i funzionari del ministero della Sanità “il numero di casi attivi nel Paese in questo momento è di 244.814”.  

Croazia al voto per le legislative 

Al via le operazioni di voto in Croazia per le legislative. I croati oggi sono chiamati alle urne per eleggere 151 deputati. I sondaggi danno appaiate l’Unione democratica del premier conservatore Andrej Plenkovic e la coalizione di centrosinistra guidata dal leader socialdemocratico Davor Bernardic. Probabile ago della bilancia per il nuovo governo sarà l’ex cantante Miroslav Skoro alla guida di un raggruppamento di formazioni sovraniste e nazionaliste. 

Giappone, piogge torrenziali e frane: vittime e migliaia di sfollati  

Almeno 16 vittime e 13 dispersi in Giappone dopo che piogge torrenziali hanno causato soprattutto nel sud-ovest del Paese frane e inondazioni. A riferirlo sono i media locali. La prefettura di Kumamoto ha chiesto a circa 200mila residenti di abbandonare le loro abitazioni. Secondo l’istituto meteorologico giapponese sono previste precipitazioni fino a 200 millimetri nell’isola a sud ovest di Kyushu, 150 millimetri nella regione di Tokai, nel centro del Giappone, e 100 millimetri a Shikoku e nella regione di Kinki. 

Coronavirus, nel mondo oltre 530mila morti  

I casi di coronavirus nel mondo sono 11,267 milioni mentre il bilancio delle vittime si attesta a 530.137. E’ quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. Negli Stati Uniti il numero dei casi di Covid-19 si attesta a 2,839 milioni. Seguono il Brasile con 1,577 milioni e la Russia 673.564. Per quanto riguarda il numero dei morti, negli Usa si registrano 129.676 vittime. In Brasile 64.265, nel Regno Unito 44.283, in Italia 34.854 (241.419 casi), in Messico 30.366 e in Francia 29.896. 

Trump: “Sconfiggeremo la sinistra radicale” 

“Gli eroi americani hanno sconfitto i nazisti, detronizzato i fascisti, rovesciato i comunisti, salvato i valori americani, difeso i principi degli Stati Uniti, perseguitato i terroristi fino ai confini della terra. Ora ci apprestiamo a sconfiggere la sinistra radicale, i marxisti, gli anarchici, gli agitatori, i saccheggiatori e le persone che, in molti casi, non hanno assolutamente idea di cosa stanno facendo”. Ad affermarlo è il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in un discorso in occasione delle celebrazioni per il 4 luglio alla Casa Bianca.  

“Non permetteremo a nessuno – dice ancora Trump – di dividere i nostri cittadini a seconda della razza o del passato. Non permetteremo a queste persone di incitare all’odio”.  

“Non permetteremo mai a una folla arrabbiata di buttare giù le nostre statue, cancellare la nostra storia, indottrinare i nostri bambini e calpestare le nostre libertà. Proteggeremo i nostri valori, le nostre tradizioni, i nostri costumi e le nostre credenze”, sottolinea Trump mentre negli Stati Uniti alcune statute dedicate a Cristoforo Colombo sono state danneggiate in diverse città. 

Covid, nuovo record di casi in Usa: oltre 57500 in 24 ore 

Per il terzo giorno consecutivo negli Stati Uniti è stato registrato il record di casi di coronavirus. Secondo i dati forniti dal Covid Tracking Project (Ctp), altre 57.562 persone sono risultate positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore. Florida, California, Texas, Arizona e Georgia sono stati gli Stati in cui si sono registrati più casi. Secondo il Ctp, solo ieri negli Usa sono stati eseguiti circa 700mila test, in crescita rispetto ai 665mila di giovedì. Il bilancio dall’inizio dell’emergenza sanitaria nel Paese è di 2.784.062 contagi e oltre 122mila morti. 

Impennata di casi in Florida. Le autorità dello Stato hanno riferito di 11.445 casi nelle ultime 24 ore, un dato che supera di molto il primato di giovedì, quando erano stati riferiti 10.109 contagi. In Florida sono stati registrati anche due nuovi decessi. In totale i casi sono 190.052, mentre si contano oltre 3.700 vittime. 

Sparatoria in Alabama, morto bimbo di 8 anni 

Un bambino di otto anni è morto ed altre persone sono rimaste ferite in una sparatoria in un centro commerciale di Hoover, in Alabama. Ne ha dato notizia la polizia, secondo cui diversi colpi d’arma da fuoco sono stati sparati vicino alla food hall del Riverchase Galleria. Oltre al bambino sono rimasti feriti una ragazzina e due adulti. Indagini sono in corso per individuare i responsabili ed accertare il movente. 

Coronavirus Brasile, oltre 42mila casi in ultime 24 ore 

In Brasile nelle ultime 24 ore sono state registrati altri 1.290 morti e 42.223 nuovi casi di coronavirus, portando il totale rispettivamente e 63.174 vittime e a 1.539.081 contagi. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Brasilia, secondo cui lo stato più colpito resta quello di San Paolo, con 310.702 casi e 15.694 decessi, seguito da quello di Rio de Janeiro, con 118.956 contagi e 10.500 morti. 

Hong Kong, Joshua Wong: “Mondo difenda democrazia” 

“Sebbene presto le nostre voci non potranno più essere ascoltate, speriamo che il mondo parlerà più forte e difenderà la democrazia con sforzi più energici”. A scriverlo su Twitter è Joshua Wong, uno dei principali leader del movimento per la democrazia a Hong Kong, dopo l’entrata in vigore della legge sulla sicurezza nazionale. “Pechino prova a mettere a tacere i dissidenti con la paura, ma la paura non ucciderà il nostro spirito di resistenza e la determinazione per la democrazia. Nonostante il costo elevato di esprimere apertamente il dissenso, decine di migliaia di residenti di Hong Kong sono scesi in strada, giurando di continuare la loro lotta e di non arrendersi mai”, ha proseguito l’attivista sulla piattaforma di microblogging.  

“La nuova legge sulla sicurezza nazionale non riguarda solo i cittadini di Hong Kong ma anche i cittadini stranieri. Dato che i suoi termini sono definiti in modo vago, la legge è soggetta ad abusi o manipolazioni politiche”, ha detto, per poi annunciare il primo processo per ‘terrorismo’ in base alla nuova legge. “Comparirà oggi nel tribunale di West Kowloon” il motociclista di 23 anni arrestato lo scorso primo luglio a Hong Kong perché portava una bandiera pro-indipendenza, in violazione della nuova legge sulla sicurezza nazionale, ha scritto ancora Wong. Secondo l’attivista, il giovane è “la prima persona a Hong Kong incriminata per ‘sedizione e terrorismo’ sulla base della legge sulla sicurezza nazionale”. 

Intanto Luo Huining, che da gennaio è direttore dell’ufficio di rappresentanza di Pechino ad Hong Kong, è stato nominato Consigliere per la legge per la sicurezza. Lo riportano oggi i media di stato cinesi. Con questa carica, l’ex segretario del Partito comunista di Shanxi e Qinghai potrà quindi indirizzare la politica del capo esecutivo dell’ex colonia britannica, Carrie Lam, che presidente il Comitato per la salvaguardia della sicurezza nazionale. 

Il comitato avrà la responsabilità di formulare ed applicare le misure repressive in attuazione della legge per la sicurezza nazionale imposta da Pechino ad Hong Kong. 

Un altro alto funzionario del partito comunista cinese, Zheng Yanxiong, è stato inviato ad Hong Kong per guidare un nuovo ufficio che avrà il compito di monitorare il comitato locale. Zheng è noto per la repressione violenta attuata contro le proteste scoppiate a Wukan, un villaggio della provincia di Guangdong, nel 2011. 

 

Inghilterra, da 10 luglio stop quarantena per chi arriva da Italia 

Abolito in Inghilterra l’obbligo di quarantena per chi arriva dall’Italia e da altri Paesi europei, fra cui Spagna, Francia e Germania, inclusi gli inglesi che rientrano a casa. Il provvedimento entrerà in vigore il prossimo dieci luglio, ha anticipato il ministro dei Trasporti britannico, Grant Shapps, in una intervista alla Bbc. L’elenco completo degli oltre 50 Paesi interessati dal provvedimento per la revoca dell’obbligo sarà pubblicato entro oggi. Scozia, Irlanda del Nord e Galles non hanno ancora deciso se e quando abolire l’obbligo di isolamento di 14 giorni per chi arriva dall’estero. La Scozia ha deplorato la decisione di Londra limitata alla sola Inghilterra sottolineando l’iopportunità di azioni valide per le quattro nazioni del Regno.  

Covid, in India quasi 21mila contagi in 24 ore 

Corre il contagio in India, dove nelle ultime 24 ore sono stati diagnosticati 20.903 nuovi casi di coronavirus, il dato più alto mai registrato dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Secondo il ministero della Salute indiano, i contagi salgono complessivamente a 625.544. Rispetto a ieri si contano anche 379 decessi legati alla pandemia di Covid-19, per un totale di 18.213. Lo Stato indiano più colpito dal virus è il Maharashtra, seguito da quelli di Tamil e Delhi. 

Covid, in Arizona per visita Pence: contagiati agenti Secret Service 

Mike Pence nei giorni scorsi ha dovuto rinviare il viaggio in Arizona dopo che alcuni agenti del Secret Service arrivati in anticipo nello stato, che è uno dei focolai della nuova ondata di Covid 19 negli Stati Uniti, sono risultati positivi al test o mostravano sintomi del contagio. Citando due fonti dell’amministrazione, il Washington Post rivela oggi che il vice presidente ha dovuto spostare dallo scorso martedì a mercoledì il viaggio per poter permettere che arrivassero in Arizona altri agenti preposti alla sua sicurezza in sostituzione di quelli che si erano ammalati. 

Secondo la ricostruzione del Post, lunedì notte i vertici del Secret Service hanno contattato lo staff di Pence dicendogli di spostare la visita perché nel team inviato in Arizona c’era almeno un caso positivo e diversi altri agenti federali che mostravano sintomi, in tutto una decina. Anche in occasione del rally di Tulsa, il 20 giugno scorso, almeno tre agenti del Secret Service inviati in anticipo in Oklahoma per preparare la visita di Donald Trump sono risultati positivi al coronavirus. La visita di Pence in Arizona è poi durata appena due ore e mezzo e il vice presidente non ha lasciato l’aeroporto di Phoenix. 

 

Caso Marò, Guerini: “Soddisfazione per decisione dell’Aja” 

“Un risultato che accogliamo con soddisfazione, che mette fine a una vicenda che andava avanti da anni, particolarmente gravosa anche per i suoi aspetti umani. Per questo rivolgo un affettuoso pensiero ai nostri due marò e alle loro famiglie per i difficili momenti che hanno vissuto”. Lo ha detto il ministro della Difesa Lorenzo Guerini sul verdetto del Tribunale dell’Aja che ha accolto la tesi che Girone e Latorre fossero funzionari dello Stato italiano, impegnati nell’esercizio delle loro funzioni e pertanto soggetti alla legge “di bandiera”. 

“La decisione – ha aggiunto Guerini – conferma come sia stato corretto che a esprimersi fosse un arbitrato internazionale, che ha recepito le considerazioni legali che l’Italia ha sempre manifestato. Ora sono certo che la verità dei fatti verrà definitivamente accertata”. E ha concluso “va dato atto dell’importante lavoro diplomatico svolto con determinazione e dedizione in tutti questi anni, sempre in un atteggiamento costruttivo e collaborativo nei confronti del governo e del popolo indiano, a cui ribadiamo il nostro sentimento di amicizia. Ora il procedimento avrà il suo corso, ma in quella che è la sua sede naturale, ovvero la giurisdizione italiana”. 

Londra offre cittadinanza agli abitanti di Hong Kong, ira Cina 

Il governo britannico “ci ha offerto un’importante ciambella di salvataggio aprendo alla cittadinanza per gli abitanti di Hong Kong”. A scriverlo su Twitter è Joshua Wong, uno dei principali leader del movimento per la democrazia a Hong Kong, dopo che Londra ha annunciato la volontà di offrire la cittadinanza ai 315 mila residenti di Hong Kong in possesso di un passaporto del Regno Unito dopo l’entrata in vigore della contestata legge sulla sicurezza nazionale. In un altro tweet Wong ha poi denunciato l’arresto di un manifestante, accusato ieri di aver inneggiato all’indipendenza, per aver gridato “lunga vita a Liverpool”. Decine di altri, ha aggiunto, sono stati arrestati a causa degli adesivi “Hong Kong libera” e “Coscienza” sui loro telefoni cellulari.  

Dopo l’annuncio di Londra, la Cina ha quindi minacciato di rispondere al governo britannico: il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, ha affermato che il piano della Gran Bretagna rappresenta infatti una violazione degli impegni presi con la Cina. “La parte cinese condanna con fermezza ciò e si riserva il diritto di dare ulteriori risposte”, ha detto Zhao, citato dal ‘Global Times’. 

Record di contagi negli Usa, oltre 52mila in 24 ore 

Per la prima volta dall’inizio della pandemia, superano quota 50.000 i nuovi casi di coronavirus registrati negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore. Secondo i dati del Covid Tracking Project, i nuovi contagi ieri sono stati pari a 52.982. Il bilancio precedente era di 44mila contagiati in 24 ore. La crescita avviene dopo che nei giorni scorsi il virologo Anthony Fauci, massima autorità americana sul contagio, ha avvertito del rischio di raggiungere i 100mila contagi giornalieri se non si invertirà la rotta per il contrasto all’epidemia. 

Ieri il presidente statunitense Donald Trump, ha di nuovo incolpato Pechino. “Mentre guardo la pandemia spargere il suo orribile volto nel mondo intero, compresi i tremendi danni che ha causato negli Stati Uniti, mi arrabbio sempre di più con la Cina”, ha detto. 

Mentre, in un’intervista a Fox ha affermato che l’amministrazione sul coronavirus “ha fatto bene” e ha insistito sul fatto che il paese non ha bisogno di un ordine sull’uso delle mascherine, “perché abbiamo molti posti nel paese in cui le persone sono molto distanziate”. 

Tuttavia, ha detto che gli americani “dovrebbero” indossare una mascherina “se così si sentono tranquilli”. Trump in passato ha alluso che indossare una mascherina è una violazione delle sue libertà personali, arrivando al punto di dire che non avrebbe dato alla stampa “il piacere” di vederlo indossare una. In questo contesto, ha però sottolineato che usa questa misura preventiva contro COVID-19, di “non aver problema” a farlo. Anzi ha aggiunto di possederne una che “gli piace” come si adatta. “Mi è piaciuto come si adattava. Ho pensato che andasse bene. Era una maschera scura, nera e ho pensato che fosse adatta.”