Data ultima modifica: 29 gennaio 2018


Da oggi anche a Ciampino sarà possibile registrare la propria Unione Civile/Convivenza di fatto secondo la recente normativa nazionale.

In data 5 giugno 2016, infatti, è entrata in vigore la legge 20 maggio 2016, n.76 riguardante la: “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”. Quest’ultime, possono riguardare tanto le coppie eterosessuali quanto coppie omosessuali.

Pertanto, recandosi presso l’Ufficio Stato Civile, che si è già dotato di un Registro delle unioni civili tramite il quale riconoscere a diverse coppie di Ciampino il diritto ad accedere ad alcuni servizi erogati dal Comune, si potrà richiedere la costituzione di un’unione civile, sottoscritta congiuntamente, concordando un appuntamento con l’ufficio per la consegna del modulo tramite i seguenti numeri telefonici 06/79097370-357, nonchè la trascrizione degli atti dei matrimoni contratti all’Estero tra persone dello stesso sesso di cui almeno una con cittadinanza italiana e residenza in Ciampino.

Presso l’Ufficio Anagrafe, invece, coloro che intendono costituire una convivenza di fatto devono presentare un’apposita dichiarazione congiunta di essere uniti stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza, morale e materiale, unitamente alle copie dei documenti di identità. I conviventi di fatto, inoltre, possono anche disciplinare i rapporti patrimoniali relativi alla loro vita in comune con la sottoscrizione di un contratto di convivenza che dovrà avere specifiche caratteristiche formali, da rispettare anche in caso di successive modifiche o risoluzione.

“Il nostro ufficio stato civile è tra i primi, e non è la prima volta, ad adempiere a quanto previsto dalla nuova legge, e questo significa che da oggi a Ciampino sarà dato riconoscimento ai diritti di uomini e donne che prima di ora non erano dunque mai stati riconosciuti nel loro rapporto di coppia”, ha dichiarato il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli.

“Novità anche per l’Ufficio Anagrafe, in materia di convivenze di fatto. Presto, – prosegue inoltre l’Assessore ai Servizi Demografici, Andrea Perandini – grazie anche al supporto dell’Assessorato all’Innovazione, i cittadini utilizzando l’applicazione App Municipium potranno accedere a nuovi servizi demografici disponibili online direttamente dai loro smartphone”.

Link al testo della Legge: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/05/21/16G00082/sg

Per maggiori informazioni sulle unioni civili, clicca qui

Per maggiori informazioni sulle convivenze di fatto, clicca qui

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati