Data ultima modifica: 4 Luglio 2020

Il Comune di Ciampino ottiene il riconoscimento “Città che legge” dal Centro per il libro e la lettura che, d’intesa con l’ANCI, promuove e valorizza con la qualifica di Città che legge l’Amministrazione comunale che si impegna a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio.

“Sono molto soddisfatto di questo risultato – ha dichiarato il delegato ai servizi bibliotecari, Gianfranco Di Luca – che testimonia l’ottimo lavoro intrapreso dalla nostra Amministrazione nell’ambito dei servizi bibliotecari e dell’accesso alla cultura. Il riconoscimento di “Città che legge” rende ancora più evidente la direzione di coerenza intrapresa dal nostro Comune che ha appena approvato il piano per la realizzazione della nuova biblioteca che sarà completata e consegnata ai cittadini di Ciampino nel più breve tempo possibile, entro dicembre 2021″.

“La nuova biblioteca sarà uno spazio moderno e multimediale, collocata accanto alla stazione ferroviaria e dunque fruibile non solo da tutti i cittadini di Ciampino, ma anche da coloro che ogni giorno, da tutti i Castelli Romani, utilizzano il treno per spostarsi. La nostra intenzione – conclude Di Luca – è quella di restituire al sistema bibliotecario l’importanza che merita per la Città, valorizzando un settore mortificato da anni di immobilismo e abbandono”.

Attraverso la qualifica di “Città che legge” si intende riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Le Città che ricevono un tale riconoscimento hanno accesso a contributi con i quali poter incrementare le loro già intense attività di promozione della lettura rivolte a tutta la comunità, con particolare attenzione alla fascia di lettori scolare e giovanile.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati