Data ultima modifica: 19 Dicembre 2017

  
Ciampino, 9 gennaio 2013. Profonda soddisfazione è stata espressa dall’Amministrazione comunale di Ciampino in ordine al rinvenimento del complesso residenziale romano attribuito alla proprietà dei Valerii Messalae in località Muri dei Francesi.

Tali rinvenimenti sono stati resi possibili”, dichiara l'Assessore all'Urbanistica Carlo Verini, “grazie alla sensibilità con la quale il Comune di Ciampino, ancor prima che si rendesse obbligatorio, ha inserito nel Regolamento edilizio l’obbligo di effettuare ricerche archeologiche preventive che, tra l’altro, nel corso degli scavi per il sottopasso ferroviario dell’Acqua Acetosa, hanno riportato alla luce ulteriori resti dell’altra importante villa di Voconio Pollione”.

L’eccellente collaborazione stabilita in questi anni con la Soprintendenza per i Beni archeologici del Lazio”, ha dichiarato il Sindaco di Ciampino Simone Lupi, “ha portato ad un fruttuoso rapporto attraverso il quale è stato possibile, tra l’altro, recuperare gran parte del materiale archeologico, rinvenuto nel territorio comunale, depositato per anni nei magazzini del Museo delle navi romane di Nemi”.

Oggi Ciampino dispone di un proprio deposito comunale, affidato alla cura dei tecnici della Soprintendenza archeologica del Lazio, nel quale sono conservati numerosi reperti rinvenuti nel corso di scavi condotti nel territorio e, tra questi, il gruppo delle statue della Niobe cantate da Ovidio, in corso di ripulitura e catalogazione.

Dopo l’enorme interesse suscitato tra la cittadinanza dalla mostra organizzata nel dicembre del 2010 dal Comune di Ciampino: Ciampino archeologica. L’Apollo Pizio e i reperti dalla  contrada  Marcandreola, e le recenti ed importanti scoperte”, aggiunge il Sindaco Lupi, “siamo ancor più convinti della necessità di valorizzare il nostro patrimonio archeologico. Per questo, compatibilmente con i vincoli dettati dal Patto di stabilità, accelereremo i lavori già iniziati presso l’ex Cantina sociale per realizzare, insieme a tutta una serie di strutture culturali, quali il Teatro e la rinnovata Biblioteca, un adeguato Antiquarium, in cui esporre gli importanti materiali rinvenuti e quelli depositati presso le altre strutture del Ministero per i Beni culturali. L’opera costituirà un’importante tessera per ricostituire il mosaico che compone una città come la nostra, giovane e di recente formazione e che proprio per questo ha bisogno di appropriarsi di quella storia antica cui il suo territorio già appartiene”.

Anche rispetto alle preoccupazioni espresse da più parti in ordine al sito in cui il gruppo delle statue è stato rinvenuto, il Sindaco Lupi assicura che “l’Amministrazione comunale, di concerto con la Soprintendenza per i Beni archeologici del Lazio, è impegnata affinché siano contemperate le esigenze previste dall’attuale pianificazione urbanistica con quelle di valorizzazione e tutela del sito”. A questo proposito il Sindaco Lupi ritiene “indispensabile riprendere l’idea della realizzazione del cosiddetto “Parco dei Casali”, soprattutto ora che l’Università degli Studi di Roma Tre ha acquisito il Casale Maruffi per destinarlo a sede di meeting e corsi residenziali. Con il Magnifico Rettore di Roma TRE, Prof. Guido Fabiani”, aggiunge Lupi, “Ci siamo incontrati di recente per stabilire, attraverso un protocollo d’intesa, una collaborazione più stretta che vada anche nel verso della valorizzazione ed utilizzazione in ambito universitario dei Casali presenti nel nostro territorio. In questo contesto la realizzazione del “Parco dei Casali”, di una grande area inserita nell’asse di collegamento che, partendo da Frattocchie, colleghi il Parco dell’Appia Antica con quello dei Castelli Romani lungo la via Doganale, potrebbe concretizzarsi veramente e portare a valorizzazione e tutela il patrimonio architettonico ed ambientale di Ciampino.

Link utili:
Servizio del Tg1 delle ore 13.30 andato in onda in data 08/01/13 (00:26:05) – (link url).
Mostra Ciampino Archeologica, dicembre 2010 (link url).
Foto relativa al ritrovamento di un busto ed un tempietto del I° secolo d.c. avvenuto in data luglio 2010 (link url).

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati