Municipio: Largo Felice Armati, 1 00043 Ciampino (RM) (+39) 06.79097.1 protocollo@pec.comune.ciampino.roma.it

Competenze e modulistica del SUAP di Ciampino

Lo Sportello Unico per le Attività produttive (S.U.A.P.) è l’unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi. Nello specifico il SUAP è competente per tutte le azioni di localizzazione, realizzazione, attivazione, trasformazione, ristrutturazione, riconversione, ampliamento, trasferimento, cessazione e riattivazione di attività di produzione di beni e servizi, incluse le attività agricole, commerciali e artigianali, le attività turistiche e alberghiere, i servizi resi dalle banche, dagli intermediari finanziari e i servizi di telecomunicazioni.

Il S.U.A.P. è lo sportello dove gli imprenditori possono avviare o sviluppare un’impresa e ricevere tutti i chiarimenti sui requisiti, la modulistica e gli adempimenti necessari, nonché sullo stato di lavorazione della propria pratica, rivolgendosi ad un UNICO ufficio, che garantisce l’iter della pratica in tempi più rapidi che nella precedente prassi. Destinatari del servizio sono i titolari di imprese singole e associate di beni e servizi, ivi incluse le attività agricole, commerciali, artigianali, le attività turistiche e alberghiere.

In attuazione delle disposizioni in materia di Sportello Unico delle Attività Produttive (S.U.A.P.) previste dal D.P.R. n. 160/2010 che impongono l’utilizzo del canale telematico, dal 15.9.2012, le procedure S.U.A.P. vengono svolte unicamente in modalità telematica e di conseguenza le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività produttive e i servizi (con relativi elaborati tecnici e allegati) devono pertanto essere presentate esclusivamente tramite il portale http://www.impresainungiorno.gov.it/affinché sia gli operatori comunali dei servizi interessati alla procedura, sia gli altri enti coinvolti, possano svolgere il proprio ruolo. Inoltre il SUAP consente all’utenza di verificare in ogni istante lo stato di avanzamento della propria pratica. Di conseguenza, il mancato inoltro si traduce nella violazione del D.P.R. 160/20100 e delle norme sulla trasparenza amministrativa (da cui il SUAP trae origine).

Si ricorda a tal proposito che gli effetti giuridici della presentazione di un’istanza da parte dell’utenza, decorrono dall’avvenuta ricezione della ricevuta telematica inoltrata automaticamente dal SUAP all’indirizzo PEC indicato nella SCIA stessa.

Si ricorda che, a qualsiasi SCIA di subingresso e per tutte le attività, oltre alla documentazione indicata al portale SUAP impresainungiorno.gov.it va necessariamente allegata in aggiunta, anche la DICHIARAZIONE DI NON AVER APPORTATO MODIFICHE STRUTTURALI AI LOCALI compilando la modulistica presente in fondo alla pagina (tra l’elenco allegati) denominata “Dichiarazione di non aver apportato modifiche ai locali“.


Piscina pubblica

Le domande di rilascio di licenza per gestione di piscina ad uso pubblico devono essere inoltrate al Comune esclusivamente per via telematica al portale S.U.A.P. (Sportello Unico per le Attività Produttive) www.impresainungiorno.gov.it, utilizzando la modulistica on line predisposta.
Oltre alla documentazione da allegare, indicata nel portale stesso, alla domanda devono essere allegati ed inviati telematicamente i seguenti documenti, in formato PDF o p7m nel caso debbano essere firmati digitalmente:
1. Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.) ai sensi del D.Lgs. 59/2013;
2. Dichiarazione in merito alla capienza complessiva dell’impianto;
3. Relazione tecnica attestante la rispondenza alle regole tecniche stabilite dal ministero dell’interno in sostituzione delle verifiche e degli accertamenti della Commissione Comunale di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo;
4. Documento di previsione di impatto acustico redatto da tecnico competente ai sensi della L. n. 447/95 o eventuale dichiarazione di esenzione;
5. Allegato sanitario mod. AS4 debitamente compilato, sottoscritto e corredato da tutti gli allegati previsti;
6. Dichiarazione in merito all’assistenza ai bagnanti durante tutto l’orario di funzionamento della piscina ai sensi della normativa vigente;
7. Dichiarazione in merito ai soggetti responsabili dell’igiene, della sicurezza degli impianti e dei bagnanti e della funzionalità delle piscine ed al personale addetto alle prestazioni di primo soccorso, ai sensi della normativa vigente.


Medie strutture di vendita

Le domande relative ad apertura, ampliamento della superficie, realizzati anche tramite concentrazione e accorpamento, trasferimento di sede di medie strutture di vendita devono essere inoltrate al Comune esclusivamente per via telematica al portale S.U.A.P. (Sportello Unico per le Attività Produttive) www.impresainungiorno.gov.it, utilizzando la modulistica on line predisposta.
Oltre alla documentazione da allegare, indicata nel portale stesso, alla domanda devono essere allegati ed inviati telematicamente i seguenti documenti, in formato PDF o p7m nel caso debbano essere firmati digitalmente:

  • copia documento identità;
  • asseverazione redatta da un tecnico abilitato relativa alla sussistenza dei requisiti urbanistici, edilizi e di destinazione d’uso dei locali, nonché al dimensionamento dei parcheggi secondo i criteri contenuti nell’art. 5 del vigente Piano per l’esercizio delle attività commerciali, con riferimento all’ art. 19 della L.R. 33/99;
  • dichiarazione relativa al rispetto delle norme sull’impatto acustico dell’attività o, nei casi previste dalle norme vigenti, asseverazione di un tecnico abilitato;
  • permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari;
  • procura all’ente o al professionista che presenta la pratica;
  • attestazione di pagamento dei prescritti diritti di istruttoria;
  • allegato sanitario – Mod. AS1- e/o, solo per il settore alimentare, registrazione delle imprese alimentari ai sensi dell’art.6 Reg. CE n. 852/04 (SCIA per notifica sanitaria);
  • Segnalazione Certificata Inizio Attività Prevenzione Incendi, nel caso di esercizi con superficie totale lorda, comprensiva di servizi e depositi, superiore a 400 mq. O comunque se l’attività ricade in uno qualsiasi dei punti dell’Allegato I al D.P.R. 151/2011;
  • atto d’obbligo concernente l’asservimento dell’area di parcheggio all’attività commerciale, di cui all’art. 4;
  • planimetria in scala adeguata e specifica relazione nella quale siano indicati i seguenti elementi:
  • descrizione dell’utilizzo dell’area e degli immobili oggetto dell’intervento;
  • descrizione della o delle strutture di vendita previste, indicando per ciascuna, la superficie di vendita e le superfici accessorie;
  • descrizione dei percorsi carrabili di accesso e di uscita con indicazione delle dimensioni degli accessi stessi e delle distanze dagli incroci;
  • descrizione dei percorsi pedonali;
  • quantificazione e indicazione dei parcheggi previsti per veicoli, per biciclette e motocicli, per disabili e degli spazi destinati al carico e scarico delle merci;
  • l’area nella quale siano evidenziate le principali direttrici di comunicazione viaria ed i trasporti pubblici;
  • nel caso di esercizio superiore a mq.1000, una relazione sulla viabilità contenente:
  • descrizione dello stato ante operam della rete infrastrutturale;
  • rilievo dei flussi di traffico e livello di congestione in essere nei momenti di punta;
  • rete di trasporto collettivo in essere a servizio dell’area oggetto dell’intervento;
  • in relazione alla nuova struttura: stima dei flussi globali previsti e articolazione per tipo di mezzo negli orari di apertura dell’esercizio, compresi quelli dei momenti di punta;
  • descrizione delle eventuali opere previste ai fini della mitigazione degli effetti indotti;
  • valutazione dell’impatto sulla viabilità locale delle reti infrastrutturali post operam;
  • analisi della rotazione della sosta, secondo dati rilevati in analoghe strutture.

Vendita di specifici prodotti all’interno di esercizi di vicinato medie e grandi strutture di vendita

Per la vendita di specifici prodotti all’interno di esercizi di vicinato medie e grandi strutture di vendita di cui alla sottosezione n. 1.10 della Tabella A allegata al D.Lgs. n. 222/2016 (alcolici, farmaci da banco e medicinali veterinari, GPL per combustione, gas infiammabili in recipienti mobili compressi, prodotti fitosanitari, prodotti agricoli e zootecnici, mangimi, prodotti di origine minerale e chimico industriali destinati all’alimentazione animale, oggetti preziosi, armi diverse da quelle da guerra, produzione, trasformazione e distribuzione di prodotti di origine animale), si applicano i regimi amministrativi ivi previsti.


Info e modulistica ASL per notifica operatori settore alimentare 
http://www.aslromah.it/operatori/dipartimenti/prevenzione/SIANmodulitica.php

Info e modulistica ASL per allegato sanitario operatori settore non alimentare
http://www.aslromah.it/operatori/dipartimenti/prevenzione/s_ig_pubb_Mod.php

Info e modulistica per SCIA antincendio Vigili del Fuoco, qualora la tipologia di attività rientri nella Tabella allegata al Decreto D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151
http://www.vigilfuoco.it/aspx/page.aspx?IdPage=5574

Nota informativa e linee guida sull’autorizzazione unica ambientale (A.U.A.) D.P.R. 59/2013 
Dal 13 giugno 2013 è in vigore il regolamento sull’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) in forza del dispositivo normativo D.P.R. 13 marzo 2013, n. 59, pubblicato in Gazzetta ufficiale in data 29 maggio 2013.
In data 07/11/2013, prot. 49801, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha emanato la “Circolare recante chiarimenti interpretativi relativi alla disciplina dell’autorizzazione unica ambientale nella fase di prima applicazione del decreto del Presidente della Repubblica 13 marzo 2013, n. 59”.
L’Autorizzazione Unica Ambientale è un provvedimento destinato a semplificare gli adempimenti delle piccole e medie imprese, in attuazione dell’art. 23 della Legge 4 aprile 2012, n. 5 (“decreto semplificazioni”) e delle grandi imprese non sottoposte ad AIA. Clicca qui.
Compilazione e presentazione istanza A.U.A. (Autorizzazione unica ambientale)
https://sportellotelematico.cittametropolitanaroma.gov.it/autorizzazione-unica-ambientale-aua


Lotteria

Il materiale inerente le Lotterie (informazioni, modulistica, procedura e normative di riferimento) è disponibile al portale SUAP CIAMPINO seguendo il percorso di seguito riportato:
Sezione “Informati” > Categoria “Commercio e Servizi” > Voce “Intrattenimento e svago e spettacoli viaggianti” > Seleziona “Spettacoli e trattenimenti pubblici nell’ambito di sagre, fiere o altre manifestazioni/manifestazioni fieristiche” > Clicca “Conferma” > Voce “Avvio, gestione, cessazione attività” > Seleziona “Comunicare al Prefetto, al Comune, ai Monopoli di Stato lo svolgimento di manifestazioni di sorte locali > Clicca “Conferma” > Voce “Comunicazione al Prefetto/Comune/Monopoli di Stato dello svolgimento di manifestazioni di sorte locali: lotterie/tombole/pesche o banchi di beneficenza”. (Notizia pubblicata il 28/03/2018).

Manifestazione e feste

Lo svolgimento di manifestazioni e feste è subordinato all’ottenimento del titolo abilitativo da richiedere tramite il portale SUAP del Comune di Ciampino www.impresainungiorno.gov.it seguendo il percorso: >Commercio e servizi > Intrattenimento e svago e spettacoli viaggianti > Spettacoli e trattenimenti pubblici nell’ambito di sagre, fiere e manifestazioni, selezionando la tipologia di manifestazione da realizzare tra quelle indicate ed allegando tutta la documentazione richiesta nel portale stesso. Leggi l’avviso in allegato, con indicati procedimenti e documentazione.

Emissioni in atmosfera di fumi (anche scarsamente rilevanti)

In ottemperanza delle disposizioni dettate dall’art. 272, comma I del D.Lgs. 03/04/2006, n. 152 s.m.i. in materia di tutela dell’aria dall’inquinamento, si ricorda che chiunque emetta nell’aria fumi durante lo svolgimento della propria attività, è tenuto ad autocertificare all’interno della Segnalazione Certificata Inizio attività (SCIA) l’avvenuta comunicazione relativa a tali fumi. Tali dichiarazioni devono pervenire, esclusivamente tramite lo Sportello Telematico adottato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale almeno 15 giorni prima della presentazione della SCIA stessa.
Lo Sportello Telematico Unificato è un portale Web (accessibile esclusivamente agli utenti mediante accreditamento), raggiungibile al seguente indirizzo: http://sportellotelematico.cittametropolitanaroma.gov.it che consente, al richiedente, [a compilazione con procedura guidata ed assistita delle voci contenute nei modelli di istanza, tra cui anche le dichiarazioni di attività in deroga. Ulteriori Informazioni in merito al n. 0679097479.

Luminarie

Vedi informativa allegata.

Apertura distributori carburanti uso privato

Si allega l’informativa sulla procedura circa l’autorizzazione per l’installazione e l’esercizio di nuovi impianti a uso privato per la distribuzione di carburanti a uso esclusivo di imprese produttive e di servizi o di amministrazioni pubbliche, a eccezione delle amministrazioni dello Stato.

Altre comunicazioni


Modulistica

Vedi allegati.

Link utili:

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati