Data ultima modifica: 22 Settembre 2020

E’ iniziato questa mattina lo spoglio dei voti delle elezioni comunali. Nei 606 Comuni a statuto ordinario chiamati al voto l’affluenza definitiva è stata del 66,19% (la precedente era del 65,18%).  A Venezia, quando sono state scrutinate 32 sezioni su 257, il sindaco uscente del centrodestra Luigi Brugnaro è in testa con il 57,19% dei voti, mentre Pier Paolo Baretta, sostenuto da Pd e Liste civiche, è al 29,22%.  A Reggio Calabria, invece, stando ai primi dati è testa a testa tra il sindaco uscente e candidato per il centrosinistra Giuseppe Falcomatà al 35,8%% e il candidato del centrodestra Nino Minicuci al 34,8%. Angela Marcianò è al 13,1% e Saverio Pazzano al 7,8%.  A Mantova, quando sono state scrutinate 9 sezioni su 46, il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Mattia Palazzi è al 69,88% mentre il candidato del centrodestra Stefano Rossi è al 21,95%.  Centrosinistra avanti anche a Trento (scrutinate 12 sezioni su 98), dove Franco Ianeselli è al 52,63% mentre il candidato del centrodestra Andrea Merler è al 29,37%. A Bolzano il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Renzo Caramaschi è al 36,1% mentre il candidato sindaco del centrodestra Roberto Zanin è al 34,8%.  Il centrodestra è avanti ad Arezzo (scrutinate 12 sezioni su 97), con Alessandro Ghinelli al 49,08% e il candidato del centrosinistra Luciano Ralli è al 33,77%, e a Chieti, con Fabrizio Di Stefano al 36% contro il 24,8% di Bruno Di Iorio (Forza Chieti, Chieti Viva, Azione Democratica, Bruno Di Iorio Sindaco di Chieti) e il 19% di Diego Ferrara (Partito Democratico e Liste civiche).  Possibile ballottaggio a Matera, con Rocco Sassone del centrodestra al 31,6%, Domenico Bennardi del M5s al 26,2% e Giovanni Schiuma (centrosinistra) al 18,6%.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]