Data ultima modifica: 1 Dicembre 2020

COMUNICATO STAMPA

BALLICO: “BASTA STRUMENTALIZZARE FIGURA DI LILIANA SEGRE”

Ciampino 1 dicembre 2020 – “Da donna sono fortemente contraria alla strumentalizzazione che l’opposizione continua a fare nei confronti di un’altra donna quale la Senatrice Liliana Segre, sfruttata per soli fini propagandistici. Evitino di compiere ulteriore violenza su una persona che già tanto ha sofferto nella sua giovinezza”. Lo dichiara, in una nota, il Sindaco di Ciampino, Daniela Ballico a margine del Consiglio comunale odierno.
 
“Come Sindaco ringrazio la senatrice Liliana Segre per la testimonianza offerta in questi anni, ma non è con un attestato di cittadinanza onoraria che si dimostra il proprio impegno contro il razzismo. La stessa Senatrice ha già ribadito in diverse occasioni, di non essere interessata a queste cittadinanze onorarie frutto solo di sterile propaganda politica. L’amministrazione comunale sotto la mia guida ha dimostrato in più occasioni, in modo concreto, la propria sensibilità verso le tematiche della memoria e di forte opposizione ad ogni forma di razzismo, senza la necessità di ricorrere ad alcuna strumentalizzazione politica come dimostrano le tante iniziative intraprese nel corso del nostro mandato. Mi riferisco a quanto fatto per il giorno della Memoria, lo scorso 27 gennaio, con la realizzazione di un manifesto commemorativo in memoria delle vittime dell’olocausto, e la lettura, nelle scuole del territorio, assieme all’Assessore alla P.I. di alcuni brani sulla Shoah con i nostri studenti. Il 10 febbraio c’è stata la Giornata del Ricordo, con la realizzazione di una mostra fotografica, della proiezione di un documentario e con un dibattito sul tema della tragedia delle Foibe. Senza dimenticare il manifesto realizzato per il 25 aprile, nel quale si sono ricordati i concittadini perseguitati, con un omaggio a Corradino Alunni e Giovanni Brecciaroli”.
 
“La lotta al razzismo e alla xenofobia – ha concluso il Sindaco – non ha un colore politico, riguarda tutti indistintamente. È un valore che, insieme alla memoria, non si deve legare ad un pensiero unico. Questa è un’altra battaglia che mi sto impegnando a portare avanti con fermezza. Colgo l’occasione pertanto per invitare la Senatrice Segre presso il nostro Comune, per un incontro in piena serenità e nel reciproco rispetto, mettendo da parte ogni polemica, con l’obiettivo di rimettere al centro della scena politica solamente il bene della Città e dei suoi cittadini”.
[Voti: 1    Media Voto: 4/5]

Allegati