Data ultima modifica: 15 Marzo 2021

COMUNICATO STAMPA

Ciampino, 15 marzo 2021 – “Come previsto dal DPCM del 2 marzo 2021, ‘taluni alunni avranno la possibilità di svolgere l’attività didattica in presenza, per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali’. A tal fine, l’Amministrazione comunale garantirà la presenza dell’insegnante per lo svolgimento del servizio di AEC”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, il Vice Sindaco con Delega ai Servizi Sociali, Ivan Boccali e l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Anna Rita Contestabile.

“I genitori degli alunni cui è stato redatto un PEI o un PDP, potranno valutare con la scuola la possibilità di frequenza in presenza, qualora necessario, e gli insegnati necessari allo svolgimento del servizio AEC saranno garantiti dall’Amministrazione attraverso un accordo con la società partecipata ASP”.

“A tal fine – concludono Boccali e Contestabile – ci sono anche le condizioni, secondo norme previste nel nuovo DPCM, per attivare il servizio di AEC a domicilio, come già avevamo fatto durante il primo lockdown, in modo da permettere alle famiglie che non possono mandare i figli a scuola di usufruire del sostegno AEC direttamente a casa. La nostra priorità è quella di garantire il massimo sostegno possibile a tutti gli studenti in una condizione di bisogno educativo speciale o di disabilità, per mitigare il più possibile gli effetti negativi che questa pandemia sta avendo su tutto il nostro sistema scolastico”.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]