Data ultima modifica: 18 Agosto 2020

COMUNICATO STAMPA

CONTESTABILE: “PRONTI ALLA RIAPERTURA DELLE SCUOLE, A CIAMPINO TROVATO POSTO PER OGNI STUDENTE”

Ciampino, 18 agosto 2020 – “Il Comune di Ciampino è pronto alla riapertura delle scuole a settembre; abbiamo fatto e predisposto tutto il necessario per garantire ad ogni studente il proprio posto in presenza fisica nel rispetto di tutte le attuali norme sul distanziamento sociale – Così, in una nota, l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Ciampino, Anna Rita Contestabile.

“Pur nella consapevolezza di trovarci in una situazione in continua evoluzione, assieme ai nostri uffici della Pubblica Istruzione e dei LL.PP., che ringrazio sentitamente per l’impegno e la professionalità che ogni giorno dimostrano nei rispettivi ambiti di competenza, abbiamo risposto alle esigenze delle scuole e ai dubbi delle famiglie e ad oggi possiamo dichiarare di essere pronti per la ripresa delle lezioni.

Questo risultato è stato possibile grazie ad un importante lavoro di concerto tra la nostra Amministrazione e i Dirigenti Scolastici, gli RSPP, i Presidenti di Circolo, ed attraverso una seria pianificazione degli spazi e degli interventi di edilizia leggera che sono già a buon punto e saranno completati entro l’inizio dell’anno scolastico.

Mi dispiace – ha concluso l’Assessore Contestabile – di non essere riuscita a relazionare sul nostro operato alla Commissione Consiliare competente, perché malgrado diversi solleciti fatti sin dallo scorso 31 luglio, il Presidente della stessa non ha trovato 2 ore per la convocazione, prima per motivi di lavoro e poi per sopraggiunte ferie che si protrarranno fino al prossimo 7 settembre, pur nella consapevolezza della mancanza della figura del Vice Presidente venuto meno per la dimissioni del Consigliere Comunale che deteneva tale carica.

L’intenzione era quella di esporre ai Consiglieri quanto messo in campo fino ad oggi dalla nostra Amministrazione e di ricevere da loro suggerimenti per garantire un rientro a scuola sicuro a tutti gli studenti del nostro territorio, con la speranza che questo virus rallenti e ci permetta di tornare a vivere la scuola come luogo di cultura e di aggregazione”.

 

 

[Voti: 2    Media Voto: 3.5/5]