Data ultima modifica: 18 Marzo 2021

COMUNICATO STAMPA

Ciampino, 18 marzo 2021 – “E’ stato eseguito il rifacimento di alcune sedi stradali che da tempo versavano in condizioni al limite della sicurezza:

  • Via IV Novembre
  • Viale del Lavoro
  • Via dell’Ospedaletto
  • Via Sabotino (in programmazione a breve)
  • Vi Alighieri (in programmazione a breve)
  • Via M. dei Francesi
  • Via Saragat (in programmazione a breve)

“Tali interventi, realizzati attraverso il nostro ufficio sottoservizi, che ringrazio per la competenza e per l’ottimo lavoro svolto, sono stati a costo zero per la Città”. Lo dichiara, in una nota, L’assessore ai Lavori Pubblici, Francesco Tafuro.

“Ho richiesto una maggiore collaborazione tra Comune e associazioni di operatori e di imprese legate al mondo delle telecomunicazioni, perché è convinzione di questa Amministrazione che la crescita economica e sociale della nostra città passi per il miglioramento della qualità delle sue infrastrutture. Cominciando dalle reti di telecomunicazione, che rappresentano l’infrastruttura di base per consentire lo scambio di dati e contenuti tra tutti i soggetti coinvolti nello sviluppo della Società dell’Informazione: cittadini, imprese e istituzioni.

In questi anni abbiamo assistito alla veloce evoluzione di sistemi e servizi per veicolare le informazioni attraverso la rete telefonica, ma sappiamo che le attuali disponibilità di banda e le infrastrutture tradizionali in rame non sono più sufficienti per sostenere la domanda di connettività espressa da imprese e cittadini.

Al fine di adeguare le reti presenti sul territorio si è dato inizio ad una campagna di completamento delle infrastrutture esistenti, iniziando dalle scuole presenti sul territorio comunale, e la scelta dei gestori proprietari delle stesse, Tim e Fastweb, è ricaduta nel liceo V. Volterra, considerato tra i più blasonati del Lazio ma sprovvisto di Fibra ottica.

Nel mese di dicembre 2020 l’Amministrazione comunale ha dato il via all’autorizzazione per il cablaggio del nuovo cavidotto contenente la fibra ottica. L’opera ha interessato un’area di scavo di circa 1 km fibra ottica e ha di fatto messo in condizione l’istituto di stare al passo con i nuovi sistemi informatici che specialmente in periodo covid-19 si sono evidenziati in modo particolare.

Ho anche richiesto – ha continuato l’Assessore Tafuro – un monitoraggio dei GRF (sostituzione riduttori di pressione che saranno silenziati) presenti su tutto il territorio da parte dell’Italgas. Tramite questa indagine, è stato riscontrato che molti apparati sono da sostituire perché ammalorati dal tempo e molto rumorosi. In questi giorni è iniziata una programmazione in questa direzione e si è dato inizio ai lavori miglioramento degli apparati esistenti.

Ci sono stati incontri con il personale dell’Acea per far funzionare a regime il nuovo serbatoio preziosa (triplicata la capienza), in modo da garantire ai cittadini di Ciampino la fruizione dello stesso, garantendo un flusso continuo e maggiore pressione nelle condutture.

Tale intervento determinerà l’autonomia del servizio idrico, che pochi comuni in Italia possono vantare di avere. Sempre in termini d’interventi idrici è stata ripristinata l’interruzione del flusso che attraversava il ponticello di via Due giugno, con l’acquedotto danneggiato dalle FS durante i lavori di abbassamento del binario.

Durante questo periodo sono stati ultimati i lavori da parte dell’Enel relativi al collegamento di alcune cabine di Via Morena/Via U. Maddalena/via Guidoni. Questo tipo di modifica consentirebbe alla popolazione della zona, in caso di sospensione del servizio elettrico per un gusto, che il servizio sia comunque garantito dall’altra cabina elettrica di supporto alla cabina danneggiata che non eroga l’energia elettrica.

Nei prossimi giorni è previsto il collegamento alla rete elettrica dell’Acea “soc. Areti” che consentirà di avere due poli relativi al servizio elettrico su Ciampino. Allo stato attuale l’intero bacino sud (castelli romani) è servito solo da Enel.

Sono stati effettuati, da parte dell’Acea, importanti tratti fognari nella zona artigianale di via L. Romana. È stato dato inizio ai lavori del bypass del depuratore di via L. Romana verso il depuratore di Roma est. Lavori che consentiranno alla zona di Ciampino industriale di fruire finalmente di un vero sistema fognario, che attualmente è in condizioni di sistema provvisorio.

Infine è intenzione dell’Assessorato ai LL.PP. – conclude l’Assessore Tafuro – dare mandato per la realizzazione di un “Piano Urbano Generale dei Servizi del Sottosuolo” che consentirebbe di liberare la Città dagli scavi e perseguire obiettivi di sostenibilità e di miglioramento della qualità della vita urbana”.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]