Data ultima modifica: 27 Marzo 2020

COMUNICATO STAMPA

 

Ciampino 27 marzo 2020

 

Dalla CGIL non ci saremmo aspettati una segnalazione indiscriminatamente generica e superficiale che crea solo confusione e perdita di tempo a Noi, alla ASL ed alla Prefettura.

Così, in una nota, il Sindaco di Ciampino, Daniela Ballico, in merito a quanto messo in moto dalla OS di Roma Sud, Pomezia e dei Castelli. “In un momento così delicato per l’Italia e per tutti gli Enti e i Comuni impegnati in una durissima battaglia contro il Covid-19, dobbiamo prendere atto di questo atteggiamento da parte della CGIL Roma Sud e Castelli.

Questa OS, infatti, negli ultimi giorni ha pensato bene di spedire una serie di lettere (tutte identiche ed impersonali), a tutti i Comuni di sua competenza rappresentando situazioni del tutto prive di fondamento.

Invece di procedere, come prassi vorrebbe, partendo da eventuali segnalazioni delle RSU dei singoli Comuni, denunciando le criticità eventualmente emerse, hanno pensato bene di fare una denuncia preventiva e generica senza conoscere affatto le misure intraprese dai vari Enti.

Un atteggiamento totalmente irresponsabile, che sta sottraendo e continuerà a sottrarre alle ASL risorse umane importanti.

Per quanto riguarda il nostro Comune di Ciampino, nello specifico, posso affermare con orgoglio che questa Amministrazione ha già provveduto ad individuare le attività considerate indifferibili attraverso un verbale sottoscritto dall’UOM (Unità di Osservazione e Monitoraggio Covid-19 da noi istituita).

Aggiungo che con delibera di Giunta Comunale è stato approvato il   Regolamento per l’attuazione straordinaria del lavoro agile a seguito dell’emergenza sanitaria COVID – 19 e una parte del personale dipendente sta già lavorando in modalità “lavoro agile” dal proprio domicilio.

Inoltre l’Amministrazione, nel rispetto di quanto previsto dalla legge ha prioritariamente utilizzato l’istituto delle ferie pregresse, disponendo periodi di ferie per il personale che, ad oggi, ne sta ancora usufruendo.

Per ultimo, mi sembra doveroso precisare che sono stati forniti al personale dipendente tutti i dispositivi di sicurezza previsti, quali mascherine e guanti di protezione oltre che prodotti igienizzanti e distributori di soluzione igienizzante.

La salute dei Nostri cittadini, e quella dei Nostri dipendenti è assolutamente prioritaria per Me e le azioni messe in campo tempestivamente e perentoriamente dalla Nostra Amministrazione ne sono la dimostrazione.

Trovo assurdo che, in un momento così delicato per la storia del Nostro Paese, la CGIL pretenda verifiche a tappeto da parte della ASL fortemente provata dall’emergenza in corso, senza il supporto di alcun riscontro tangibile. Esprimo la mia solidarietà ai dipendenti della ASL che in questi giorni devono correre a loro volta un rischio per soddisfare le richieste assolutamente infondate di Organizzazioni Sindacali che farebbero bene a preoccuparsi di ben altri lavoratori, collocati sopratutto nel settore privato che, oggi come ieri, non sembrano godere dello stesso riguardo e della stessa importanza agli occhi di quelle stesse Organizzazioni Sindacali che dovrebbe tutelarli”.

 

[Voti: 16    Media Voto: 2.5/5]