Data ultima modifica: 14 Novembre 2017

In riferimento alle notizie diffuse dagli organi di stampa nazionale circa eventuali conteggi errati da parte dei Comuni riferiti al calcolo della TARI (Tassa sui Rifiuti), l’Amministrazione informa che nel Comune di Ciampino la tariffa è applicata in maniera corretta. 

Al fine di rassicurare gli utenti, legittimamente preoccupati, si precisa inoltre che fin dall’istituzione della Tari (2014) e precedentemente della Tares (2013) e della Tia (2010/2012), l’Ente ha calcolato correttamente la “parte variabile” della tassa, commisurata al numero degli occupanti, applicandola una sola volta per ogni utenza domestica.

Alle pertinenze (garage, cantine, posti auto ecc.), invece, è stata applicata la sola “quota fissa” della tassa, commisurata alla superficie, indipendentemente dal numero degli occupanti l’abitazione.

L’attento lavoro dell’Ufficio Tributi – ha dichiarato il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli – ha dunque consentito un’applicazione corretta della tariffa, senza che si siano verificate duplicazioni di tassazione o addebiti ingiustificati”.

 
 
[Voti: 5    Media Voto: 2.8/5]

Allegati

  • tari • 10 kB • 154 click
    14.11.2017