Data ultima modifica: 14 Giugno 2020

“L’emergenza sanitaria ha fatto registrare un significativo aumento di consenso per il presidente del Consiglio Conte. L’indice di gradimento per il suo operato è passato da 48 registrato nel mese di febbraio a 66 nel mese di aprile, nel pieno del lockdown, per poi assestarsi in questa settimana a 61”. E’ quanto rivela l’ultimo sondaggio di Nando Pagnoncelli (Ipsos) per il Corriere della Sera, in cui agli intervistati è stata chiesta anche un’opinione sulla propensione a votare sia per un nuovo soggetto politico fondato da Conte, sia per il M5S sotto la guida dell’attuale premier.  “Sulla base di queste stime un eventuale partito di Conte oggi è accreditato del 14,1%, si collocherebbe al quarto posto dopo la Lega (23,2%), FdI (16,6%), Pd (15,8%), precedendo il M5S (12,7%)”, si legge ancora. Quanto alla possibile leadership del M5S, “l’elettorato potenziale del M5s dal 19,8% attuale, con la guida di Conte, passerebbe al 29,9%, colmando il gap con la Lega e FdI che hanno un elettorato potenziale compreso tra il 25% e il 30%”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]