Data ultima modifica: 5 Novembre 2020

Dopo circa due e mezza è terminata la riunione a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte e i leader della maggioranza. “Un incontro proficuo, che consolida il governo, un incontro di rinnovata unità in questo momento di difficoltà per il paese”, ha detto il capo politico del M5S, Vito Crimi, lasciando palazzo Chigi.  “Ci siamo concentrati innanzitutto sull’emergenza, sulla gestione di questo momento di crisi e sulle misure che stiamo portando avanti come governo -ha spiegato Crimi-. Abbiamo iniziato anche a darci degli step per fare un tagliando, una manutenzione di quel che sono i 29 punti di governo sgomberando ogni dubbio sul fatto che questo governo concluderà i lavori fino a fine legislatura”. Per il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, l’incontro di questa sera è “l’occasione per assumerci l’impegno che è quello di lavorare ora più uniti per sgomberare il campo da qualsiasi polemica e concentrarci tutti sull’emergenza Covid con tutta la nostra determinazione”. “Per ottenere questo risultato, dopo più di anno dalla formazione del governo, è utile trovare le sedi affinché nodi politici che hanno caratterizzato questi mesi vengano affrontati e risolti”, ha evidenziato Zingaretti, assicurando che “da parte di tutti c’è la fortissima determinazione e accordo a lavorare in questo senso”.  Anche Matteo Renzi ha espresso “soddisfazione”: “Oggi si è fatto un passo in avanti -ha detto il leader di Italia Viva-, stabilendo le tappe di un lavoro politico e programmatico che ci porterà entro la fine del mese a capire se ci sono i presupposti di un patto di legislatura”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]