Data ultima modifica: 6 Settembre 2020

Al tempo del Covid la ”ricerca deve riadattarsi e nutrire il tessuto economico e sociale”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, oggi a Trieste nel corso di Euroscience Open Forum. La ”ricerca come bene comune, mai come ora ha una tangibile funzione sociale. La crisi sanitaria rende più urgente una riflessione sul sistema della ricerca, verso la sua riconfigurazione”. Ha parlato, poi, di “scienza” che, sottolinea il premier, “è democratica” aggiungendo un “no alla irrazionalità in tempi di crisi”. LA RETE – “Nei mesi terribili del lockdown ognuno di noi si è interrogato su alcune questioni. Abbiamo scoperto l’importanza della connettività, dello stare connessi. Ci siamo interrogati sulla nostra identità personale, l’altro da me, sulla qualità” delle relazioni personali.  IL RECOVERY FUND – Il ”cospicuo ammontare di risorse europee del Recovery Fund devono offrire l’opportunità di investimenti strutturali e adeguati nella ricerca, a fronte di un passato, in particolare in Italia, di interventi per lo più disorganici e occasionali”.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]