Data ultima modifica: 19 Novembre 2021

Non c’è pace in casa Coraggio Italia. Luigi Brugnaro, fondatore insieme a Giovanni Toti del neo partito centrista, perde pezzi. Stamane è arrivata l’ufficializzazione del passaggio del deputato Gianluca Rospi, ex M5S, al gruppo di Forza Italia a Montecitorio guidato da Paolo Barelli, che così passa da 77 a 78 parlamentari. Ad annunciarlo in Aula, alla Camera, è stato il presidente di turno, l’azzurro Andrea Mandelli. Per Rospi non è il primo ‘cambio di casacca’: eletto in Basilicata nel 2018 nelle liste del Movimento Cinque Stelle, poi transitato alla Camera alla componente ‘Cambiamo-Popolo Protagonista’ di Toti e successivamente passato al gruppo di Coraggio Italia, ora ha aderito al partito di Silvio Berlusconi. I vertici di ‘Coraggio Italia’, raccontano, stanno già studiando la contromossa per recuperare il deputato perso: ora alla Camera, senza Rospi, il sindaco di Venezia può contare su 23 parlamentari e bisognerà correre ai ripari visto che incombe la battaglia del Colle e ogni voto risulterà prezioso. Raccontano infatti che lo ‘scouting’ si sarebbe concentrato sul Misto: in particolare, nelle ultime ore ci sarebbe un forte pressing per ‘riprendersi’ i giovani deputati ex Fi e poi ‘Cambiamo’ Alessandro Sorte e Stefano Benigni, che non hanno condiviso la scelta politica di dar vita a ‘Coraggio Italia’.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]