Data ultima modifica: 22 Maggio 2020

Dominic Cummings, il primo consigliere del premier britannico Boris Johnson, avrebbe violato la quarantena e le misure legate al lockdown, imposte dal governo per frenare l’epidemia del Covid-19. Secondo quanto riferiscono ‘Il Guardian’ e il ‘Daily Mirror’ Cummings sarebbe stato ascoltato dalla polizia perché alla fine del mese di marzo si sarebbe recato a Durham a circa 430 chilometri di distanza da Londra mentre non era consentito viaggiare. Cummings, in quel momento, era in auto isolamento. Secondo quanto riferito al Guardian, Cummings è stato visto a Durham e sarebbe stata presentata una denuncia.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]