Data ultima modifica: 23 Gennaio 2021

Un sequestro in piena regola. Vittima un corriere, dipendente del gruppo d’Innocenti, ma con un rimorchio di pacchi per Amazon del valore di circa 100mila euro. Ad aggredirlo il 24 maggio scorso sarebbe stata una banda di cinque italiani, arrestati a Sesto San Giovanni e che vivevano tutti in Lombardia tra Lainate, Rho, Caronno Pertusella nel varesotto e Desio in provincia di Monza. L’accusa di cui dovranno rispondere è sequestro di persona, rapina a mano armata e ricettazione. L’autotrasportatore, dopo aver prelevato un rimorchio in sede Amazon a Casirate d’Adda nel bergamasco, è stato bloccato da un Suv arancione, all’altezza dello svincolo autostradale, in direzione Milano. Mentre uno dei malviventi, armato di pistola, saliva a bordo, i due complici a bordo dell’auto conducevano la vittima fino a Cinisello Balsamo, in una strada vicina a via Fulvio Testi. Lì i rapinatori hanno staccato il rimorchio per metterlo su un altro autoarticolato. Il camionista, abbandonato a Paderno Dugnano, è stato rintracciato dai carabinieri, avvertiti da alcuni cittadini che lo hanno visto in stato confusionale, legato con fascette di plastica ai polsi al maniglione della portiera del camion. L’indagine, coordinata dalla Procura di Monza, ha permesso di identificare i tre autori della rapina e del sequestro, oltre ai due complici. Quattro sono in carcere, uno è ai domiciliari. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]