Data ultima modifica: 6 Ottobre 2020

“La situazione a Berlino mi preoccupa veramente. Temo che sia sul punto di diventare incontrollabile”. A dichiararlo – parlando dei dati sulla diffusione dei contagi da Coronavirus – è stato il premier bavarese Markus Soeder al termine di una riunione di gabinetto a Monaco.  In quattro distretti di Berlino – con popolazione totale superiore al milione di abitanti – si è superata la soglia dei 50 casi di contagio per centomila abitanti su un periodo di 7 giorni posta come limite dalle autorità tedesche nello sforzo per contenere la diffusione del Coronavirus. Tra questi figurano Mitte, Kreuzberg e Neukoelln. Di conseguenza, due stati, il NordReno Westfalia e la Renania-Palatinato hanno introdotto la quarantena per persone provenienti da quelle aree. Soeder, cui si guarda come ad un possibile candidato alla successione ad Angela Merkel alle elezioni generali del prossimo anno, ha esortato le autorità di Berlino ad adottare le misure in vigore a Monaco, l’uso delle mascherine e i limiti nei raduni. “Non vogliamo assolutamente avere una situazione come quella di Madrid, non vogliamo una situazione come quella di Parigi, dove ci sia la necessità di un lockdown, dove la vita pubblica debba essere riportata a zero”, ha affermato. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]