Data ultima modifica: 12 Aprile 2021

Campania zona rossa ancora per una settimana, ma per il governatore Vincenzo De Luca le cose potrebbero cambiare in meglio già a partire dal prossimo lunedì. “Questo fine settimana, venerdì, si riunirà il Comitato tecnico scientifico, faranno la valutazione e credo che al 90% usciremo dalla zona rossa”, ha detto infatti il presidente della Regione parlando a una delegazione di commercianti che ha incontrato a Benevento insieme al sindaco Clemente Mastella. “A quel punto dovremo ragionare nel merito delle attività economiche”, ha aggiunto. 
Riapertura delle attività economiche con un orario di chiusura “accettabile” e coprifuoco dalla mezzanotte. Questa l’idea del presidente della Regione espressa nel corso dell’incontro. “Dovremo ragionare nel merito delle attività economiche – ha spiegato De Luca – io escludo solo la movida, perché questo ci rovina. Il problema non è il ristoratore che apre la sera, al ristorante si possono fare le limitazioni con il numero programmato di clienti. Il problema sono le migliaia di ragazzi che si assembrano senza controllo nei fine settimana e di notte. Se abbiamo venerdì, sabato e domenica sera 2mila persone senza mascherina è chiaro che noi dopo 10 giorni avremo un’esplosione di contagio”.  De Luca ha ribadito che “dobbiamo pretendere che siano le forze dell’ordine a fare questo controllo, garantire che ci sia il rispetto delle norme è un dovere dello Stato italiano. L’obiettivo dovrebbe essere a mezzanotte tutti a casa, nessuno in mezzo alle strade. Se riusciamo ad avere un impegno straordinario delle forze dell’ordine, noi garantiamo l’80% dell’attività della ristorazione, purché a mezzanotte si chiuda tutto. Se è così, la cosa è gestibile perché contemporaneamente va avanti la campagna di vaccinazione e lo scudo protettivo per la popolazione cresce. Per questa settimana invece bisogna ancora stringere i denti”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]