Data ultima modifica: 16 Marzo 2021

Mezza Italia in zona rossa, l’altra metà in zona arancione. Con la stretta decisa per arginare la diffusione del coronavirus, “dopo Pasqua si comincerà a respirare perché abbiamo visto che laddove le Regioni sono state chiuse con zone rosse poi la situazione migliorava rapidamente”. E’ quanto sostiene il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, nel suo intervento all’evento online Talk Sanità organizzato da Rcs Academy, sul tema ‘Strategie per la riforma del sistema e vincere la pandemia’.  “Ora purtroppo – dice Rezza – abbiamo avuto una battuta d’arresto e speriamo di avere di nuovo 3 vaccini disponibili. Speriamo anche che, con una accelerazione delle immunizzazioni e con le chiusure, dopo Pasqua si comincerà a respirare perché abbiamo visto che laddove le Regioni sono state chiuse con zone rosse poi la situazione migliorava rapidamente. A nessuno piace prendere provvedimenti così pesanti, ma sono dovuti perché dobbiamo assolutamente preservare la sanità pubblica”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]