Data ultima modifica: 7 Febbraio 2022

(Adnkronos) – Covid oggi Italia, “i numeri sembrano segnalare una nuova fase da 7 giorni”. Ad affermarlo è il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Skytg24. “Nell’ultima settimana si registrano circa il 30% di casi in meno rispetto a quella precedente. C’è un segno meno anche su ricoveri, ma è importante restare con i piedi per terra. Serve ancora una grande attenzione. I numeri sono comunque ancora alti”. Ad affermarlo è il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Skytg24. 
GREEN PASS – “Il green pass ci ha messo nelle condizioni di evitare chiusure generalizzate. Il green pass con le mascherine sono strumenti essenziali. Siamo dentro pandemia. Bisogna leggere i dati e decidere passo dopo passo”.  
QUARTA DOSE – “Sulla quarta dose del vaccino anti Covid ragioneremo sulla base delle indicazioni della comunità scientifica italiana e internazionale”. Su una quarta dose per tutti “non c’è ancora un’evidenza scientifica. Continueremo a valutare”. 
SCUOLA – “Gli studenti vaccinati, nella fascia 12-18 anni, fascia in cui il tasso di vaccinazione è intorno all’80%, non andranno più in Dad. La scuola in presenza è un valore da tutelare. E’ bello e positivo che questo segnale di una fase nuova della pandemia parta dalla scuola”. Nella fascia che riguarda le scuole elementari “il numero dei vaccinati è ancora esiguo”, sottolinea Speranza che comunque ribadisce che in Italia “ci sono tra i pediatri migliori del mondo e possiamo fidarci di loro. E in effetti tante famiglie hanno scelto di vaccinare i loro figli tra i 5 e gli 11 anni. Sono dati molto incoraggianti . La scelta giusta è vaccinare i propri figli”, sottolinea Speranza. 
MASCHERINE E VACCINI – “Le mascherine e i vaccini sono stati le nostre due grandi armi per gestire la pandemia senza dover decidere chiusure drammatiche come è successo nel passato”. “Le mascherine – sottolinea – sono uno strumento formidabile nella lotta contro il Covid. L’obbligo delle mascherine Ffp2 in luoghi particolarmente esposti come nei trasporti e nei luoghi di aggregazione è essenziale e fondamentale”. Per “una fase ancora significativa le mascherine dovranno essere il nostro compagno di viaggio” conclude Speranza.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]