Data ultima modifica: 16 Febbraio 2021

I casi di coronavirus nel mondo si sono dimezzati dall’inizio del 2021. E’ il quadro delineato dall’Oms in relazione alla pandemia. “Il numero di casi Sars-CoV-2 segnalati a livello mondiale è diminuito per la quinta settimana consecutiva. La scorsa settimana è stato registrato il numero più basso da ottobre scorso. Finora, il numero di contagi segnalati settimanalmente è diminuito di quasi la metà”, dimezzandosi da oltre 5 milioni nella settimana del 4 gennaio a 2,6 milioni nella settimana che inizia l’8 febbraio”, ha detto il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus sottolineando come questo risultato sia l’effetto delle restrizioni e dei sacrifici fatti. “Ciò dimostra – ha dichiarato durante il consueto aggiornamento sulla situazione di Covid-19 nel mondo – che semplici misure di salute pubblica funzionano, anche in presenza di varianti”. Ciò che conta ora è “come rispondiamo a questo trend. Il fuoco non si è spento, ma ne abbiamo ridotto le dimensioni. Se smettiamo di combatterlo su qualsiasi fronte, tornerà ruggendo. Ogni giorno con meno infezioni significa salvare vite, prevenire sofferenze e alleviare un po’ il peso per i sistemi sanitari. E oggi abbiamo ancora più motivi per sperare di tenere sotto controllo la pandemia”. Il riferimento è anche alle iniezioni scudo e alla speranza dell’immunità di gregge. “Sono lieto che il G7, sotto la presidenza del Regno Unito, si riunisca questo venerdì per discutere dell’equità dei vaccini”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]