Data ultima modifica: 23 Luglio 2020

“Ribadisco che sono contro i bollettini giornalieri, che non riflettono un trend” dell’epidemia di Covid-19. “Un bollettino deve essere spiegato”. Torna a parlare della sua contrarietà agli aggiornamenti quotidiani il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, intervenuto ai microfoni della trasmissione ‘L’Italia s’è desta’, su Radio Cusano Campus. I numeri, spiega ancora il viceministro, “sono perfettamente in linea con i giorni precedenti. Inoltre bisogna vedere chi sono questi nuovi positivi, se sono frutto di campagne di screening”, aggiunge, ricordando che “i posti letto in terapia intensiva continuano a calare”.  “Sarei molto più preoccupato – conclude – se improvvisamente avessimo focolai sparsi, difficilmente controllabili come sta accadendo in Spagna”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]