Data ultima modifica: 4 Agosto 2021

“Dal Covid 19 si può guarire con cure domiciliari precoci e sicure. I vaccini anti-Covid sono un esperimento di massa”. Recita così un manifesto “apparso sulle mura dell’ospedale di Senigallia, proprio a pochi metri dalla casa dove abitavano i miei genitori”. Lo denuncia il virologo Guido Silvestri, docente negli Usa alla Emory University di Atlanta, ma originario della cittadina anconetana, che su Facebook esprime ‘tristezza’ fin dal titolo del post e mostra la foto del cartello no-vax. “Per come la vedo io – scrive – questa gente dovrebbe solo vergognarsi a pubblicare certa roba”. ‘Covid-19, le verità da conoscere’ è il titolo del manifesto “realizzato con il contributo di Liberi Cittadini”, si legge sul cartellone. I vaccini, sostengono i promotori dell’iniziativa, “non escludono l’infezione personale e la diffusione” del coronavirus pandemico “e possono causare eventi gravissimi e la morte. No a qualsiasi obbligo vaccinale e sperimentale!! – prosegue il testo – La salute è da salvaguardare. Non possiamo sperimentare perché non siamo cavie da laboratorio. No Green pass!!”.  “Se questi ‘Liberi Cittadini’ che” il manifesto “lo hanno fatto affiggere volevano darmi un dispiacere – commenta il fondatore della pagina social ‘Pillole di ottimismo’ – beh, sappiano che ci sono perfettamente riusciti, anche se mi rendo conto che i motivi di questa azione siano, ovviamente, ben più complessi”.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]