Data ultima modifica: 17 Settembre 2020

“Il Comitato tecnico scientifico ha iniziato ieri (martedì, ndr) la valutazione del numero di giorni di quarantena. Si consulterà con gli organismi internazionali e ci confronteremo anche con altri Paesi”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza, ospite di ‘Porta a porta’, sulla possibilità di ridurre anche in Italia la durata della quarantena (da 14 a 10 o 7 giorni). “Vedremo cosa succede in Francia e valuteremo”, ha poi aggiunto Speranza sottolineando: “Ma c’è un dato di fatto: se riduci la quarantena aumenti un po’ il rischio e io credo che in questo momento sia fondamentale per l’Italia vedere la reazione alla riapertura delle scuole”. “Si sono rimesse in moto dieci milioni di persone – ha sìricordato – allora, io dico, facciamo passo per passo una valutazione”. “L’Italia è stata sempre un po’ più prudente degli altri e questo ci ha portato a stare un po’ meglio degli altri – ha affermato il ministro – Si può valutare di ridurre la quarantena, ma si deve decidere con tutti gli elementi sul tavolo e tutte le evidenze scientifiche”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]