Data ultima modifica: 7 Ottobre 2020

“Siamo dentro una stagione che nessuno di noi poteva immaginare. I numeri ci dicono che siamo dentro una sfida enorme, che è arrivata a tutto il mondo e che dobbiamo ancora ragionare insieme su come vincerla. Nel Consiglio dei ministri di oggi abbiamo prorogato lo stato di emergenza con un cambio di tendenza nelle misure. Dal 4 di maggio le misure nel Paese tendevano ad allargare le possibilità di movimento, oggi le ordinanze dicono: attenzione la situazione è seria e delicata, siamo ancora in battaglia”. Lo ha affermato il ministro della Salute Roberto Speranza, nel suo intervento al 77esimo congresso Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) in corso a Villasimius, Cagliari. Il ministro è stato accolto da un lungo applauso e ha ringraziato i medici di famiglia per il lavoro svolto durante la pandemia. “Dobbiamo avere consapevolezza e la politica deve dire sempre come stanno le cose. I contagi crescono e serve alzare il livello di attenzione. La fotografia è chiara non siamo ancora fuori pericolo”, ha detto ancora Speranza.  Boom nuovi casi in Italia: sono oltre 3600 “Il Paese ha retto nei mesi più difficili, oggi dobbiamo reggere rispetto alla sfida dell’epidemia in fase crescente ma anche capire, imparare da quella lezione e costruire un Ssn nuovo – ha ricordato il ministro -. Serve un grande patto perché il Ssn è la cosa più preziosa che abbiamo”, ha ammonito. “L’Italia sta un po’ meglio rispetto ma da 9 settimane i numeri sono in crescita in tutta Europa: in Francia 17 mila casi in un solo giorno, la Spagna è quasi costantemente sopra i 13 mila, oggi l’Olanda che ha 18 mln di abitanti oggi ha 4500 casi”.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]