Data ultima modifica: 15 Luglio 2020

“Vigilanza continua” e “risposte rapide” da parte della Commissione Europea e degli Stati membri dell’Ue sono “essenziali” per contenere il coronavirus Sars-Cov-2 ed evitare così “nuovi lockdown generalizzati” nel Vecchio Continente. Lo raccomanda la Commissione europea in una comunicazione diffusa oggi, che delinea una serie di azioni da intraprendere per evitare altre chiusure generalizzate come quelle degli ultimi mesi. Le misure di chiusura generalizzata per spezzare le catene di contagio si sono rivelate molto dannose per l’economia e possono essere evitate, a patto che ci si prepari a dovere, effettuando test, tracciando i contatti, migliorando la vigilanza da parte delle autorità sanitarie e ampliando l’accesso ai dispositivi di protezione, ai farmaci e alle apparecchiature mediche necessarie per curare la Covid-19. Si consigliano anche “attività per ridurre gli oneri causati dall’influenza stagionale”, i cui sintomi possono essere simili a quelli della malattia provocata dal coronavirus Sars-Cov-2 e caricare i servizi sanitari di ulteriore lavoro.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]