Data ultima modifica: 6 Agosto 2021

“Sono entrata in un negozio di abbigliamento per comprare qualcosa. Tra una prova abito e l’altra, la titolare del negozio mi ha detto di non essere vaccinata e non avere nessuna intenzione di farlo, per paura degli effetti che può avere il vaccino. Ho spiegato i rischi che corre senza protezione, ho detto che senza Green pass non potrà fare nulla… niente! Alla fine, stufa, le ho detto: ‘Ma scusi, se una persona come me che ha trascorso la vita a studiare queste cose e che le insegna ai futuri medici, che conosce tutti gli effetti collaterali dei vaccini, se io mi sono vaccinata e ho fatto vaccinare i miei figli, l’ho fatto perché sono pazza o voglio fare del male a me e alla mia famiglia?'”. Così Antonella Viola, immunologa dell’università di Padova, racconta la strategia che ha usato per provare a convincere una persona riluttante a immunizzarsi contro Covid-19. Un approccio che pare abbia funzionato. Lei “si è fermata a pensare – riferisce Viola su Facebook – e mi ha detto: ‘E’ vero, non ci avevo pensato. Ha ragione, se chi sa tutto si vaccina, vuol dire che davvero è meglio così. Domani allora vado a vaccinarmi'”. “Non so se questo sia un argomento che può valere anche per altre persone dubbiose – conclude l’immunologa – Ma se può smuovere qualcuno, oltre la signora, ci proviamo anche così”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]