Data ultima modifica: 15 Febbraio 2021

“Nuovi dati provenienti dal Regno Unito indicano che la variante inglese è non solo più trasmissibile ma anche più letale. Lo riferisce Antonella Viola, immunologa dell’università di Padova, su Facebook che sottolinea: ” Il rischio potrebbe essere tra il 40% e il 60% in più. La buona notizia è che i vaccini funzionano anche contro questa variante e quindi le nostre Rsa e i nostri ospedali sono protetti”. Ed esorta dunque “ad accelerare con le vaccinazioni dei soggetti fragili e mantenere bassa la circolazione del virus”. “Non è il caso quindi di proporre aperture e forse andrebbero rivisti alcuni parametri (in senso restrittivo) per decidere come regolarsi nelle varie regioni”. “A prescindere da quello che farà il governo, quello che possiamo fare noi – sottolinea l’immunologa – è: 1) vaccinarci quando chiamati 2) usare mascherine Ffp2 negli ambienti chiusi, inclusi negozi e scuole (per strada bastano quelle chirurgiche o anche di stoffa) 3) non organizzare ritrovi in casa con amici o parenti 4) andare al ristorante solo con i propri conviventi 5) evitare sempre di incontrare persone fragili senza le dovute precauzioni (anche i nonni!). 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]