Data ultima modifica: 15 Marzo 2021

Gianfranco Vissani contro le nuove restrizioni imposte dal decreto Pasqua 2021. “Con la zona arancione il cibo lo andiamo a dare ai cinghiali”, scandisce lo chef parlando con la La Verità e esortando tutti i suoi colleghi a unirsi. “Loro non dovrebbero pensare solo agli statali. Gli impiegati statali hanno 14 stipendi. Hanno pure qualche incentivo. E ogni mese i soldi arrivano. A noi imprenditori no. Viviamo in un mondo surreale” afferma lo chef.  Vissani argomenta che i ristoratori nelle grandi città “guadagnano un sacco con il delivery” e che nelle grandi città “i ristoranti sono sempre pieni”. “In Italia c’è molto individualismo e manca la coesione tra i ristoratori. Non si rendono conto che l’unione fa la forza” afferma ancora Vissani. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]