Data ultima modifica: 12 Marzo 2021

“Io ho fatto il vaccino Pfizer, ma oggi mi farei AstraZeneca se fosse l’unico vaccino a disposizione”. Andrea Crisanti si esprime così nella giornata caratterizzata dal sequestro delle dose di un lotto del vaccino covid AstraZeneca in relazione alle segnalazioni di alcuni eventi avversi gravi. “Non ci sono dati che dimostrino che questo vaccino provoca complicazioni gravi. L’Inghilterra ha vaccinato 10 milioni di persone con AstraZeneca”, dice Crisanti a Piazzapulita su La7. Il quadro dell’epidemia in Italia è decisamente peggiorato: l’11 marzo va in archivio con oltre 25mila contagi. “La variante inglese rappresentava 3 settimane fa il 14% dei casi. Ora siamo al 70% dei casi. E’ una variante più contagiosa. Più contagi ci sono, più persone finiscono in terapia intensiva”, dice Crisanti. “La tempestività” nell’adozione di misure “è fondamentale conntro la variante inglese. L’incide Rt è un indicatore che fotografa la situazione di 10 giorni prima. Per fortuna ora si fa riferimento all’incidenza che considera il numero di casi: non possiamo aspettare 7-8 giorni per decidere. Con la variante inglese non possiamo permetterci la zona gialla”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]