Data ultima modifica: 10 Agosto 2021

Di fronte alle accuse di molestie sessuali che continua a definire ingiuste e non vere Andrew Cuomo, il governatore di New York che ha annunciato oggi le sue dimissioni, ammette di essere stato sempre “troppo affettuoso con le persone”. Che il suo senso dell’umorismo può essere “pesante e privo di tatto”. E, da italiano, riconosce che ha sempre abbracciato e baciato “in modo disinvolto” sia donne che uomini.  “L’ho fatto per tutta la mia vita, è quello che sono da quando ho memoria di me stesso – ha aggiunto il governatore – nella mia mente non ho mai superato il limite con nessuno, ma non mi sono accorto che questo limite era stato ridisegnato”. “Ci sono stati dei cambiamenti generazionali e culturali – ha aggiunto riferendosi al movimento del ‘metoo’ – e io non ho capito a pieno ed avrei dovuto non ci sono scuse”. Cuomo si è quindi scusato con le donne che “si sono sentite offese” dal suo comportamento. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]