Data ultima modifica: 3 Dicembre 2020

“No, zero”. Così un governatore risponde all’Adnkronos al termine della riunione in videocollegamento con il premier Giuseppe Conte sulle misure anti Covid per le festività natalizie.  Le regioni avevano redatto un documento nel quale si esprimeva “rammarico e stupore” per il mancato coinvolgimento da parte del governo e questo non avrebbe “consentito l’individuazione delle soluzioni più idonee per contemperare le misure di contenimento del virus e il contesto di relazioni familiari e sociali tipiche delle festività natalizie”.  Il premier si è collegato con i governatori al termine della conferenza Stato-Regioni con il ministro Francesco Boccia. “La conferenza delle Regioni e delle Province autonome – continuava il documento – prende atto delle scelte operate con l’adozione del citato decreto-legge che, intervenendo con forti limitazioni agli spostamenti e alle relazioni sociali nel periodo dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, rende di fatto pleonastico il pronunciamento su parti essenziali del Dpcm”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]