Data ultima modifica: 24 Marzo 2015

L’Amministrazione comunale fa chiarezza in merito al ritrovamento, nel refettorio del plesso scolastico ‘Gianni Rodari, di un topo morto dopo aver mangiato un’esca avvelenata’.
Nonostante le operazioni di derattizzazione e monitoraggio topi, effettuate settimanalmente da una ditta specializzata, e di bonifica e sanificazione degli ambienti destinati ai piccoli studenti, nel primo pomeriggio di ieri abbiamo appreso il ritrovamento di un piccolo topo nel refettorio della scuola primaria di via Mura dei Francesi. Questa mattina, alla presenza del Presidente della Commissione Mensa e di alcuni membri – dichiara il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli – mi sono recato personalmente sul posto per confrontarmi con il personale scolastico, l’Asp ed i genitori degli alunni. Quest’ultimi, sono stati tranquillizzati non soltanto dal sottoscritto ma anche dai tecnici sulle procedure che sono state adottate”.

A tal proposito, fa chiarezza l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Emanuela Gentile, anche lei presente questa mattina nella scuola Gianni Rodari, precisando che “le derattizzazioni vengono effettuate periodicamente, in un primo anello esterno alla scuola mediante trappole e in un secondo anello mediante trappole a boccone poste internamente negli spazi di passaggio e di organizzazione della produzione. Il monitoraggio delle varie esche viene effettuato una volta al giorno, mentre il controllo straordinario delle varie trappole viene fatto ogni tre mesi da una ditta esterna”.

La ditta preposta al servizio di pulizia – prosegue l’Assessore Gentile – ha provveduto ad un intervento straordinario, successivo a sopralluoghi e all’iter burocratico obbligatorio, come da prassi. Da mamma e dunque non soltanto in veste del mio ruolo politico voglio tranquillizzare nuovamente i genitori e ribadire che sono state effettuate tutte le procedure necessarie al fine di non far ritrovare i bambini in situazioni carenti dal punto di vista igienico sanitario, ed è per questo che abbiamo chiesto ad Asp di effettuare nei prossimi giorni una nuova verifica mediante l’utilizzo di tamponi e di provvedere ad un’ulteriore pulizia straordinaria prevista nel fine settimana. L’Amministrazione comunale c’è ed è dalla parte di chi vuole che i bambini studino in un ambiente pulito e sicuro”.

 
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]