Data ultima modifica: 9 Novembre 2020

“Sulla transizione energetica abbiamo iniziato a lavorarci sei anni fa con un drastico cambio nelle nostre tecnologie, nelle nostre ricerche e in una trasformazione della cultura della compagnia”. Lo ha detto il Ceo dell’Eni Claudio Descalzi, intervenendo alla conferenza Adipec 2020. “Da una parte andremo a ridurre l’impronta di carbonio perché il nostro obiettivo è diventare carbon free entro il 2030, questo sarà un grande cambiamento – ha aggiunto Descalzi – poi abbiamo l’evoluzione energetica in cui avremo risorse green, blu e bioprodotti. L’obiettivo è di distribuire prodotti completamente decarbonizzati ai nostri clienti”. “Per raggiungere questi obiettivi – ha spiegato l’ad- abbiamo diviso l’Eni, pur mantenendola una singola azienda, in due diversi ambiti: uno riguarda la decarbonizzazione e l’altro l’evoluzione energetica. E’ stato un percorso di sei anni e lo abbiamo fatto solo con le nostre tecnologie, abbiamo infatti aumentato il numero dei ricercatori, arrivando ad averne 1500. Abbiamo poi aumentato il network con le università e questo è stato importante, perché quando un’azienda cresce e cambia deve farlo unita e lavorando con i suoi dipendenti”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]