Data ultima modifica: 8 Agosto 2020

“Un totale 100 miliardi di euro a sostegno di lavoratori e imprese”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte durante la conferenza stampa dopo il via libera in Cdm al decreto agosto, ‘salvo intese tecniche’. “Non lasceremo indietro nessuno”, ha aggiunto. “Rinviamo saldi fisco per partite Iva ad aprile 2021. Non possiamo abbandonare nessuno” ha ribadito il premier.  Il decreto agosto “è stato reso possibile anche dall’intervento e dalla collaborazione preziosa del Parlamento, che ha deliberato lo scostamento di bilancio – ha affermato il presidente del Consiglio – Sono convinto che deputati e senatori potranno poi migliorare queste misure ancora di più”.  “La nostra è una garanzia certa e quindi assicuro che non divideremo l’Italia in due. E abbiamo già varato misure per le aree svantaggiate e per le persone in difficoltà. Di problemi ce ne sono ma faremo il massimo” ha assicurato Conte. E “proprio per non dividere l’Italia in due, dal 1 ottobre la fiscalità sarà a vantaggio Sud. Non ci sarà differenza, nessuno sarà privilegiato a dispetto di un altro”. “Sono orgoglioso per le misure verso il Sud. Lo dico non da uomo del Sud ma da cittadino italiano. Viene avviato un percorso per la reindustrializzazione del Sud”, ha rimarcato il presidente del Consiglio. “Un occhio di riguardo andrà sempre verso le persone in difficoltà. Per questo motivo abbiamo deciso di aumentare le risorse per i disabili a 648 euro al mese. Sono orgoglioso di questa misura come sono orgoglioso per le misure verso il Sud, spesso discriminato”. Tra le misure, quella del cashback è stata anticipata a dicembre: “Vogliamo sostenere consumi e pagamenti elettronici” premiando “i cittadini che potranno recuperare una parte di quanto spendono e potranno usufruire di un bonus fino a 2mila euro”. “Come ho ribadito più volte, soprattutto in questo momento di emergenza, premieremo l’uso della moneta elettronica e saremo vigili a combattere l’evasione fiscale. I lavoratori vanno premiati” ha assicurato.   GUALTIERI – Quelle varate oggi “sono misure che danno un supporto più deciso alla crescita e alla ripartenza dell’economia, all’occupazione, anche con una maggiore selettività” ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. “I dati anche più recenti – ha aggiunto – ci dicono che il lavoro che abbiamo svolto, a partire naturalmente dall’efficace azione di contenimento della pandemia, c’ha consentito di ripartire in sicurezza”. “Voglio solo dire che noi con questo pacchetto, che conclude una serie di interventi per 100 miliardi complessivi, abbiamo dimostrato di essere in grado di avere la determinazione di fornire uno stimolo fiscale molto forte per sostenere l’impatto della crisi e favorire la ripresa”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]